Armonizzare l'atmosfera

Vale la pena un trend e un leitmotiv

Vale la pena,

è stato un trend di moda i giorni 13 e 14 Ottobre su twitter.

Tutto è incominciato con questo di una non molto nota

ma molto brava influencer twitteriana, Elisa, che quasi ogni giorno ‘feriale’

propone una frase per non twittare sempre di politica o di banalità…

Read More…Read More…

Niente di ciò che soffri andrà perduto

Niente di ciò che soffri andrà perduto – Mistica della vita quotidiana

Sabato 17 Ottobre 2020 alle ore 17.30

alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli ASSISI PG

la scrittrice Costanza Miriano ha presentato il libro

‘Niente di ciò che soffri andrà perduto – Mistica della vita quotidiana’

Edizioni Sonzogno  (playlist non definitiva dell’incontro)

Niente di ciò che soffri andrà perduto

Segue una breve risonanza…

Read More…Read More…

Scuse e perdono La forza di perdonare il male ricevuto

Scuse e perdono

Ho letto l’articolo di Repubblica sulla lettera scritta dalla madre del reo confesso, presunto assassino, dei due giovani di Lecce, con i quali pare abbia convissuto per un certo periodo.

La domanda che potrebbe venire ad un genitore, che fortunatamente non ha vissuto tragedie simili, e che spera di mai viverne, è chi tra i genitori della vittima e  i genitori del carnefice sta vivendo il dolore più grosso?

Read More…Read More…

Beato Carlo Acutis ASSISI 10 Ottobre 2020

Beato Carlo Acutis

Così ci abitueremo a chiamarlo, a pregarlo, questo giovane ragazzo nato a Londra il 3 maggio 1991 e morto a Monza il 12 Ottobre 2006.

Cosa dire di più di quanto si è detto e si dirà di Carlo Acutis?

Intanto ciascuno di noi, che lo ha conosciuto, da poco o da molto tempo, dalle testimonianze della mamma, dal sito internet, dai social, dalla citazione riportata da Papa Francesco ( Siate originali non fotocopie) sulla Esortazione Apostolica post-sinodale Christus Vivit del Santo Padre Francesco ai giovani e a tutto il popolo di Dio, non può che ringraziare Dio.

Read More…Read More…

Cani e cascata un appello al sindaco di Terni per uno spazio riservato ai cani

Cani e cascata un appello al sindaco di Terni

Cani e Cascata

La possibilità di entrare gratuitamente dentro il parco della cascata stesso

ed usufruire delle belle passeggiate a contatto diretto con l’acqua e il bosco.

è una cosa molto bella che viene concessa gratuitamente ai residenti del comune di Terni,

e che potrebbe essere estesa anche ai residenti dei comuni limitrofi alla cascata,

Montefranco, Arrone e Ferentillo, e anche a chi è nato a Terni, e per ragioni di lavoro per esempio,

vive in altre parti del mondo lasciando qui un pezzo della sua vita e dei suoi ricordi.

È una concessione molto importante, perché permette ai residenti di non perdere il contatto con le cose più belle che gli appartengono,

che in qualche altra parte invece vengono concesse solo ai turisti, rubandole di fatto alla gente del posto.

Read More…Read More…