ICCF19 Lenr Giapponese per la decontaminazione nucleare

ICCF19 Lenr Giapponese per la decontaminazione nucleare

ICCF19

La International Conference on Condensed Matter Nuclear Science (ICCF19) celebrerà a Padova dal 13 l 17 Aprile la sua prossima conferenza internazionale per far punto sullo stato della ricerca LENR, con il patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri e dell’Enea, come è stato osservato anche da una giornalista, che cura una pagina su una rubrica donne di repubblica.it, con un non celato disappunto, un disappunto che non sorprende date le sue posizioni sempre critiche nei confronti del Lenr e dei suoi ricercatori.

Tra gli interventi alla ICCF19 quello che credo debba essere seguito con più attenzione, senza voler far torto ai numerosi altri, è quello del Giapponese Yasuhiro Iwamura perché riprende il vecchio progetto Italia-Giappone (2005) sulla “Bonifica permanente di alcune scorie radioattive” e adesso, dopo i fatti di Fukushima, di drammatica attualità.

ICCF19Il progetto I-J prendeva spunto, ovviamente, dai rivoluzionari risultati ottenuti da Yasuhiro Iwamura riguardo la trasmutazione dello Stronzio e Cesio naturali realizzati nel 2000 ed è davvero significativo per il bene  economico/politico/strategico immediato del Giappone e  di tutta l’Umanità perché si sarebbe trovata una metodologia “intelligente” per bonificare  per sempre, alcuni dei più insidiosi radio-isotopi prodotti dagli usuali reattori nucleari nel corso degli ultimi 50-60 anni.

Già, trasmutazione, la parola che sembra un passo indietro nel tempo, ma che è stata dimostrata nei laboratori di Torino anche per altre vie dagli studi di Alberto Carpinteri, che ha pagato caro il suo avvicinamento al Lenr, avvenuto per caso studiando la materia e il suo comportamento, formulando l’ipotesi di una trasmutazione che avviene naturalmente ogni volta che c’è una attività sismica, e ipotizzando per la materia un percorso ‘evolutivo’ che non esiterei a definire ‘evoluzione della materia’ … In pratica le anomalie termiche, la trasmutazione che si verificherebbe ogni volta che si produce un effetto Lenr sarebbe un riprodurre in piccolo ciò che è avvenuto e avviene naturalmente nel pianeta nel corso delle ere.

Claudio Pace su ICCF19 a Padova

Nella pagina seguente il lancio  della conferenza di Yasuhiro Iwamura al prossimo ICCF19

No Responses

Leave a Reply