Armonizzare l'atmosfera

Viale castrense altezza via Acireale(Tangenziale) ROMA

Viale castrense altezza via Acireale(Tangenziale)  ROMA

Viale castrense

_________

Aggiornamenti del 11 5 2016.

Con grande dispiacere (ma senza nessuna vergogna) devo annunciarvi di avere pagato la multa maggiorata da prefetto ed Equitalia per un totale 293,13 .

Lo stato non mette in condizione il cittadino vessato di difendersi anche solo per il fatto che il costo della difesa, e non solo in termini di soldi ma anche di tempo, è insostenibile.

Pensate che per ottenere una sospensione da Equitalia ho documentato tutto nei dettagli, invece il comune di Roma, interpellato da Equitalia sulla sospensione, si è limitato a dire ‘è così deve pagare perché il prefetto ha respinto il ricorso’,  senza citare nessun documento, nessuna data, nulla di nulla.

Avessi avuto un po’ di tempo avrei dovuto recarmi a Roma chiedere un accesso agli atti al comune e della prefettura, per capire quando il prefetto avrebbe respinto il mio ricorso (se nei termini prescritti dalla legge o meno) e quando me lo avrebbe comunicato (non ho ricevuto nessuna comunicazione né da prefettura né da vigili urbani che sia colpa delle poste italiane?), a questo punto dubito che il prefetto l’abbia mai esaminato, non mi meraviglierei che non gli fosse mai giunto …

Questa è l’Italia, non meravigliamoci di fenomeni come il pizzo o simili se l’amministrazione pubblica si comporta in questo modo che potete leggere sotto.

Siamo fatti così tutti a parlare di legalità, di onestà, di bla bla, ma alla fine viviamo in questo stato che permette cose come quelle denunciate su striscia la notizia  alla cui redazione (come alle altre che si occupano di problemi del genere) dichiaro ‘Io sono qui’, pronto a raccontare come funziona la macchina vessa cittadini dello stato e dei comuni.

Certo non si tratta di importi come quelli che vengono di fatto istigati al suicidio, ma dal numero di accessi e contatti che ho avuto non sono pochi quelli che vengono intrappolati da quella che definirei “la trappola per inermi cittadini” di Viale Castrense.

Mi auguro che il prossimo sindaco di Roma provveda a togliere questa vergogna nazionale di una ZTL di fatto governata senza le regole della ZTL …

Con franchezza e amarezza

Claudio Pace Terni 11 Maggio 2016

Qui sotto la pagina prima dell’aggiornamento che spero sia letta da tanti

________

Qualche giorno fa ho ricevuto una assurda notifica da parte di Equitalia che vorrebbe da me 274,49 euro per una contravvenzione fattami dai vigili del comune di Roma il 24 maggio 2011 dicasi 2011, contestata entro i termini previsti dalla legge tramite prefetto di Roma che ha ricevuto la mia tramite raccomandata A/R di cui conservo e per fortuna ho ritrovato subito la ricevuta.

Una vergogna contestare ai cittadini una multa di quattro anni fa a cui avevo fatto regolare ricorso senza ricevere risposta!

Viale Castrense Altezza via Acireale
Viale Castrense Altezza via Acireale praticamente l’ingresso della Tangenziale Est di Roma per chi viene dal quartiere del Laterano

Già la multa fu una storia quasi incredibile difficile da raccontare.

Il comune di Roma Capitale, ha messo (mi riferisco al 2011 non so la situazione attuale) una telecamera prima dell’ingresso in Tangenziale Est venendo dal Laterano, segnalandola non come un varco ztl, ma come una normale telecamera di sicurezza, e tutti gli automobilisti che passavano di li dalle 23.00 di sera fino a non so quale ora del mattino, venivano ( e forse vengono ancora) ripresi e poi multati, dichiarando che non potevano essere fermati, cosa assai discutibile perché basta mettere una pattuglia per farlo, con la causale ‘circolava nella corsia riservata ai mezzi pubblici’!

Stiamo scherzando?

Facendo un sopralluogo, qualche giorno dopo aver ricevuto la multa, ho cercato questa corsia riservata, che deve essere delimitata, segnalata, etc. senza trovarla, perché a quanto pare il cavillo era che l’ordinanza ( per altro non esposta o non chiaramente esposta) stabilisce che da una certa ora in poi quella corsia è riservata ai mezzi pubblici, ma un conto è riservare ad ore una strada ai mezzi pubblici ed un conto è una corsia riservata ai mezzi pubblici sono due cose completamente diverse.

Perché non mettere un varco Ztl allora?

E da quando si fanno le multe con le telecamere segnalate come si segnalano le normali telecamere di sicurezza?

Ma non è solo questo il problema.

Allora possedevo un veicolo quasi d’epoca, a cui ero molto affezionato e che ha fatto una fine non misteriosa 😉 e che era un euro uno diesel e che non poteva, già nel duemilaeundici entrare nell’anello ferroviario.

Bene, chi desiderava uscire da quel quartiere vicino al Laterano, metti che non è di Roma e non è praticissimo, e seguiva i cartelli per Firenze, ad un certo punto si trovava ad un incrocio in cui a Sinistra non poteva girare perché la sua macchina non può entrare nell’anello ferroviario e a destra invece nemmeno, perché viene beccato subito dalle telecamere della tangenziale, e allora ditelo è una trappola spilla soldi! Non so se è ancora così, allora era così.

Non mi piace il detto ‘Roma Ladrona’, io amo tantissimo Roma e anche i Romani (sia romanisti che laziali 😉 ), hanno i loro difetti, ma sono simpatici, allegri, di spirito, difficile che trovi qualche romano che non lo sia ( a parte i miei colleghi di ufficio 🙂 [scherzo]) ma davvero questa multa per il modo come mi è stata elevata, per il fatto che nonostante il mio ricorso al prefetto di Roma dal quale non ho mai ricevuto risposta, mi arriva maggiorata con un cartella di ruolo di equitalia, mi fa pensare ad un furto!

Ho come la sensazione di essere truffato, derubato, come si dice a Roma ‘so cazzi miei’ se riesco ad evitare di pagare la multa, come se avessi fatto chissà quale infrazione quando è così evidente la discutibilità del modo di agire dei vigili o di chi per loro nel fare quel trappolone, un modo di agire che non fa, a mio avviso, onore alla città eterna che presto accoglierà milioni di pellegrini provenienti da tutto il mondo.

Adesso vediamo il da farsi, i numeri di  telefono del comune di Roma, indicati anche nella lettera di Equitalia, li avevo già fatti senza avere nemmeno la benché minima risposta sul mio problema, intanto scrivo sul blog e diffondo in rete credo di non essere l’unica vittima …

Saluti

Claudio Pace Terni 20 Marzo 2015 su Viale Castrense altezza via Acireale

Nella pagina seguente il ricorso inviato al prefetto di cui per fortuna conservo la ricevuta della raccomandata in cui avevo segnato il nr. di verbale a seguire le foto allegate al ricorso stesso


28 thoughts on Viale castrense altezza via Acireale(Tangenziale) ROMA

  1. il 18 5 2015 alle 23,46 sono stato ripreso da quella telecamera e quindi multato.Ci dovrebbe essere una fila di mezzi pubblici dalle 23,00 alle 6,00 e cosi’ non è.Non ‘ segnalato bene perche’ non l’ho visto.Almeno mettete un avviso alternativo !!! Dovevo prendere l’austrada a24,come dovrei fare ??Il solito magna-magna dei politici !!!! spero i miei soldi tutti in medicine !!!!

  2. buongiorno signor pace. stamattina ho ritirato al comando dei vigili urbani un verbale di violazione assolutamente identico al suo per contenuto e area geografica di interesse ( viale castrense angolo via acireale). non ricordando dove fosse ho fatto una ricerca su internet e mi sono imbattuto nel suo caso e nei suoi commenti. Dal momento che anche io come lei non ricordo che imboccando la tangenziale ci fossero segnali chiari non avrei intenzione di pagare

    1. Certamente.
      Ho fatto le mie ad Equitalia.
      C’è una mail apposita per la richiesta delle sospensioni da cui ha dopo aver esaminato le mie Equitalia mi risposto comunicandomi la sospensione della stessa (Per fortuna dopo quattro anni ho trovato tutta la documentazione necessaria).
      A questo punto credo ci siano dei termini di legge in cui la sospensione diventi definitiva.
      Se invece fosse ripristinata,per eventuale obbiezione dei vigili di Roma, questa dovrebbe essermi comunicata in modo formale, e credo mi restino 30 Giorni meno il delta dei giorni tra la richiesta di sospensione e la sua esecuzione per fare ricorso.
      Se non si paga e basta poi, salvo condoni fiscali assai improbabili, con Equitalia non si può fare ricorso o chiedere sospensive non ce ne sono i presupposti e quindi o si paga la multa triplicata o sequestrano amministrativamente il mezzo (non si può ne vendere ne rottamare) o altri provvedimenti onerosi simili.
      La multa anche se ingiusta è meglio pagarla entro i termini in cui si paga meno si evitano molte noie, se non si intende pagare si deve fare il ricorso al prefetto con raccomandata con ricevuta di ritorno, che se respinto comporta il raddoppio della multa oppure al giudice di pace, con il rischio però che il comune poi ricorra in appello con conseguente aggravio delle spese legali per il ricorrente quasi mai riconosciuti anche in caso di sentenza positiva.
      Come nello spirito delle commedie di Pirandello non si pagano cento euro e si finisce per pagarne mille
      Quando si decide di non pagare,bisogna sentire sempre un legale esperto o una buona associazione di consumatori il ‘fai da te’, affidandosi a Internet, con Equitalia e il fisco in genere potrebbero non funzionare bene, mentre ignorala e basta, salvo il caso fortunato ma raro di un condono tombale significa andare verso guai peggiori.
      A buon intenditor poche parole. 😉

      1. Preso dal sito : poliziaromacapitale.it
        Incredibile lo ammettono che non si vedono bene i cartelli!!!!

        Dal 31 gennaio 2011 sono in funzione i dispositivi di controllo per l’accesso alla Tangenziale Est. Sono attivi dalle ore 23.00 alle ore 06.00 nelle seguenti località.

        Municipio IX – via Castrense altezza via Acireale (prestate attenzione non è ben segnalata e una volta imboccata la tangenziale non si può tornare indietro)
        Fonte:
        http://poliziaromacapitale.it/category/z-t-l/

  3. Buongiorno Signor Pace, giusto per solidarietà anch’io sono incorso nella stessa contravvenzione, transitando sotto la ignota telecamera alle 05:41, non conoscendo bene Roma e avendo fatto quella strada più volte (segnalata dal navigatore) in orari differenti senza problemi. Non avendo modo in questo momento di verificare l’eventuale esistena di telecamere e di segnalazioni confido in quanto da lei esposto e procedo con il mio ricorso con l’aiuto della mia famiglia di avvocati.
    Grazie per le info.
    Farò sapere l’esito

    Cristiano

    1. Tenga conto che le mie risalgono al 2011, non so se il comune da allora ad oggi ha modificato qualcosa. Presumo di no, ma è sempre bene, prima di intraprendere qualsiasi via legale (e glielo diranno sicuramente i suoi familiari legali) curare ogni dettaglio. Grazie per la segnalazione.

  4. salve Dr. Pace, mi è arrivato proprio stamattina un verbale identico al suo, tranne per l’importo. Ma il ricorso ha poi annullato la multa? Mi consiglia di fare ricorso?
    Come è andata a finire?

    1. Nulla di nuovo rispetto a quanto scritto in risposta ai commenti che la prego di leggere e nei quali ricordo che, nonostante che la multa appaia palesemente ingiusta, solo se adeguadatamente assisti ( o se si è ben preparati) si può far ricorso altrimenti è meglio pagare. In caso di ricorso preferisco il prefetto (con rischio di raddoppio multa e spese) al giudice di pace, perché anche se questo ti desse ragione il comune può appellarsi e allora le spese del privato diventerebbero molto di più della multa anche se vincesse l’appello perché in genere purtroppo in Italia c’è la prassi discutibilissima di non addebitare all’ente pubblico le spese processuali anche se avesse torto. Questa è l’Italia bisognerebbe cambiarla un po’ ma in attesa che cambi tocca sopravvivere …

      1. Salve signor Pace, ho ricevuto la stessa multa, stò prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di non pagarla e fare ricorso (anche avendo letto tutto ciò che ha scritto, è vero ci sono i rischi ma d’altronde se nessuno contesta, questa storia non finirà mai). Le volevo semplicemente chiedere se nel suo caso ci siano stati degli sviluppi in merito (da come leggo dal suo ultimo intervento sono passati quasi 3 mesi), anticipatamente grazie, buona giornata

      2. Salve,
        Ho ricevuto anche io la medesima multa in data 3/05/2016. Ho infatti percorso quel famigerato tratto di strada alle ore 23 e 02 per poi imboccare la tangenziale est, senza preoccuparmi di incappare in contravvenzioni,tenuto conto che in altre occasioni il tratto di strada in questione,nell’orario di divieto, veniva appositamente interdetto al traffico dalla polizia municipale.
        Sono seriamente propenso a contestare la multa ed eventualmente procedere alla segnalazione a qualche redazione televisiva del caso in questione.
        Mi rivolgo intanto al sig. Claudio Pace,specificando che,nell’ evenienza di voler intraprendere azioni/segnalazioni, vivo a Terni.

  5. Signor Pace,
    recentemente, anni dopo che ciò è capitato Lei, ho ispezionato la segnaletica di Viale Castrense, dove continuano a essere elevati verbali di violazione di corsia riservata ai mezzi pubblici, e non è segnalata alcuna corsia riservata a mezzi pubblici. neanche in orario ridotto. Per di più la segnaletica posta all’ingresso da Via Acireale a Viale Castrense in orario notturno è tale da indurre in errore, e dunque costituisce essa stessa infrazione al Codice della Strada. Tale situazione comporta un ingiusto svantaggio per gli automobilisti sanzionati, e un ingiusto incasso per il Comune di Roma, Mi chiedo perché nonostante i ripetuti ricorsi non venga corretta.

    1. Penso che se solo se intervenisse la stampa o qualche programma televisivo a livello nazionale questo problema potrà essere risolto.
      Invito lei sig. Pinto e gli altri lettori a mandare mail alle redazioni dei giornali e delle trasmissioni televisive che si occupano di questi casi, se volete citando anche questa pagina, scrivete può darsi ci ascolteranno.

  6. Anche io oggi, 11 dicembre 2015, ho ricevuto verbale di multa per la stessa motivazione.
    Non c’è altro che dire che è una vergogna: sono romano da generazioni e quella telecamera “attiva” ad ore è una assoluta novità. Una porcheria. Se segnali e bene io non passo come tutti…ma se non segnali avverranno i transiti dei veicoli … e quindi non fai un buon servizio ai cittadini che magari devi tutelare (ovvero si fa rumore sulla sopraelevata a danno dei viciniori abitanti del palazzo di Fantozzi). Quindi in soldoni: non tuteli nessuno tranne che le tue tasche, o signor Comune. Definiscasi dunque truffa a tutti. Vergognatevi: dai Vigili agli assessori al sindaco…siete […].
    Ma un minimo di ritegno ce l’avete?

  7. Ah dimenticavo. Se andate a vedere, c’è il cartello di ZTL dalle ore 23:00 alle 6:00. Ma ridicolmente è posto in opera: sta dietro a un palo su cui sono affissi un divieto di sosta da entrambe le direzioni e un limite di 40. Dietro al nostro bello ZTL c’è l segnale di piazzola di emergenza (quale poi? Boh?). Il tutto è collocato dopo l’ingresso di via Acireale su via Castrense, praticamente sotto gli archi dell’acquedotto Alessandrino a ridosso del “salitone” della tangenziale. Mi dite come minchia fa un rispettoso utente della strada a non entrare una volta che ha letto il nascosto e tardivo segnale? E’ una presa in giro: o vado contromano o vado contromano. Questa è istigazione a delinquere. Ah no! E’ semplicemente un sopruso.
    Non pagherò mai. Vado fino in Cassazione. Non mi importa che rischio…se i consigli che vedo qui sono “fatti furbo e paga” altrimenti c rimetti…allora è inutile che si discuta: finisce tutto prima di cominciare. Andrebbe detto: hai ragione da vendere, quindi non mollare a’ste merde! COSI’ NON CAMBIA! Forse anche i dubbiosi farebbero la cosa giusta e dai e dai qualcuno avrà ragione e questa barza finisce.
    Riassumendo: i romani non lo sanno fino a che non ci cadono nel tranelluccio, i non romani non ne parliamo. Quindi il comune ha messo un bancomat travestito da ZTL imboscato su una strada che e’ preferenziale a seconda del periodo della giornata. Esiste un esempio del genere nel resto del mondo? E se esiste, come è segnalato?
    Poi una corsia di emergenza che segnaletica ha? Ma stiamo scherzando…….

  8. A me sono arrivate 2 multe a distanza di 2 minuti , stesso giorno, 23:02 e 23:04 da passamonti a castrense. Una l ho pagata , ma non credo possano farmi due volte la multa per la stessa infrazione. Spero

  9. stessa multa nello stesso posto, datata 14 agosto 2016 ore 23:41. Un’evidente truffa dalla quale mi pare difficile uscire senza un enorme sperpero di energie e tempo. Ritengo un ulteriore truffa anche i 14 euro per spese di notifica che ormai si pagano in automatico, visto che mai la contestazione è immediata

    1. Salve volevo dirle che anche io sono inceppata qualche giorno fa in una multa identica alla sua, la multa è datata 05/12/2016 e qualche giorno fa mi è arrivata la raccomandata (due mesi dopo per altro!!!) con tanto di foto segnaletica, la foto però non identifica la strada e ne tantomeno i segnali mettendomi quindi in difficoltà per fare mente locale.
      Alle ore 23.06 (per sei minuti sottolineo!) potevo risparmiarmela, io risiedo a roma nord ma avevo un appuntamento improcastinabile ragion per cui non potevo far a meno, di ritorno però il tom tom mi ha suggerito solo quella strada, di certo non potevo tornare indietro e se anche fosse il segnale essendo buio è invisibile, confermo anche io quindi che si dovrebbe fare qualcosa per migliorarne la circostanza mettere ad esempio un varco attivo.
      L’ultimo vostro messaggio risale a ottobre, ad oggi 10/02/2017 non è cambiato nulla!!!

      1. Purtroppo mi trovo nelle stesse vostre condizioni con una multa del 2013 peraltro mai notificata in giacenza nella casa comunale di cui ho avuto notizia da una lettera di equitalia. Mi chiedo se non sia possibile sollevare tutti insieme il problema ricorrendo ad una classaction.

        1. Temo che per legge la Class Action non si possa effettuare contro una pubblica amministrazione. Credo invece che si debba investire della questione qualche associazione di consumatori a Roma, qualche consigliere comunale o assessore che si possa fare carico della questione.

  10. Buonasera anche io ho ricevuto la stessa multa (passaggio in zona riservata ai mezzi pubblici) sto provando a fare ricorso al Prefetto ricorso scritto da un avvocato speriamo bene…vergognoso!!

    1. Io no.
      Ho fatto ricorso al prefetto, non mi è mai arrivata risposta, tanto che temo che non sia stato mai esaminato. Teoricamente l’avrei vinta io, ma Equitalia si è accontentata di una risposta sintetica e non documentata in cui asserisce che il prefetto avrebbe respinto il mio, per andare alla carica … Averi dovuto richiedere l’accesso agli atti, battagliare ma a più di 100 km di distanza come si fa? Quanto tempo si deve perdere dietro la burocrazia? Ho ceduto le armi, spero con onore, ed ho pagato …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.