Armonizzare l'atmosfera

Viale castrense altezza via Acireale(Tangenziale) ROMA

AL SIG. PREFETTO DELLA

PROVINCIA DI

ROMA

tramite il Comando della Polizia Municipale

Via Capitan Bavastro n. 94

00154 Roma

OGGETTO:    Ricorso ai sensi dell’art. 203 del Codice della Strada contro il verbale di accertamento N. 13110954423 (accertamento VP111705889)

Il sottoscritto Claudio Pace, nato a … e residente in Terni, … con la presente comunica quanto segue.

 

In data 13/07/2011 è stato notificato allo scrivente, in qualità di conducente del veicolo AD 796 AD, il verbale di violazione delle norme al codice della strada n. 13110954423 (di seguito, il “Verbale”), comminante una sanzione pari ad Euro 87,88, per aver circolato nella corsia riservata ai mezzi pubblici in località Viale Castrense, alt. Via Acireale (Tangenziale) in data 24 maggio 2011 alle ore 23:20.

 

In merito, sono a precisare quanto segue.

 

In primo luogo, occorre evidenziare che l’articolo 385 reg. C.S. dispone che “qualora la contestazione, nelle ipotesi di cui all’articolo 384, non abbia potuto aver luogo all’atto dell’accertamento della violazione, l’organo accertatore compila il verbale con gli elementi di tempo, di luogo e di fatto che ha potuto acquisire specificando i motivi per i quali non è stato possibile procedere alla contestazione immediata”. Tuttavia il Verbale, di cui si allega copia alla presente, non precisa in maniera puntuale il motivo della mancata contestazione immediata della violazione del CDS.

 

In secondo luogo, mi preme sottolineare come l’articolo 7.1 del CDS, la cui violazione è stata contestata allo scrivente, alla lettera i) consente ai comuni di “riservare strade alla circolazione dei veicoli adibiti a servizi pubblici di trasporto, al fine di favorire la mobilità urbana”. Tuttavia, nella strada dove la suddetta violazione sarebbe avvenuta non sussistono segnali idonei ad identificarla come strada riservata “alla circolazione dei veicoli adibiti a servizi pubblici di trasporto” bensì un divieto di circolazione relativo ad una determinata fascia oraria, da cui i mezzi pubblici e i taxi sono semplicemente esclusi. Non sembra pertanto possibile sostenere che il sottoscritto circolasse in una corsia propriamente riservata ai mezzi pubblici.

 

Si deve altresì rilevare come il sottoscritto sia esente da ogni responsabilità per l’accaduto, in quanto, per raggiungere la propria destinazione, ovvero la città di Terni, ove lo stesso risiede, ha fatto affidamento sulla segnaletica stradale presente in zona e recante indicazioni relative alla direzione autostradale per Firenze, giungendo in tal modo presso l’incrocio tra via Nola e viale Castrense, dove le uniche due direzioni possibili erano entrambe impossibili da percorrere per lo scrivente, l’una perché, alla luce della contestazione ricevuta, non percorribile nella fascia oraria sopra descritta, e l’altra perché, come esplicitamente segnalato da apposito cartello posto nei pressi dell’incrocio, avrebbe immesso il proprio veicolo, un diesel euro 1, dentro l’anello ferroviario, dove notoriamente vige un divieto di transito per tale tipo di veicoli.

Si sottolinea inoltre come, nonostante il sottoscritto abbia ripetutamente contattato gli operatori competenti in base a quanto indicato nel Verbale al fine di ottenere informazioni più dettagliate sulla violazione contestata, ad oggi non sia stato possibile ricevere alcun riscontro in merito, né ottenere prove documentali che attestino l’avvenuta infrazione.

 

Tutto quanto sopra premesso e considerato, con la presente invito formalmente la S.V. Ecc.ma a sospendere immediatamente l’esecutività del provvedimento impugnato e a provvedere all’annullamento/revoca del Verbale in oggetto.

 

Alla presente si allega:

 

1) Foto esplicative della segnaletica nella zona

2) Copia dell’avviso di contravvenzione.

3) Copia della notifica di poste italiane firmata dall’agente postale

 

Distinti Saluti.

 

Il ricorrente
Claudio Pace

su Viale Castrense altezza via Acireale

Per tornare alla Prima Pagina dell’articolo sulla multa presa in viale Castrense clicca QUI

viale castrense 1
Figura 1 Via Nola Segnale di 0bbligo verso viale Castrense tang. est per i veicoli non autorizzati a percorrere l’anello ferroviario come il veicolo in questione diesel – euro uno.

 

viale castrense 2
Figura 2 Cartello all’inizio di  Viale Castrense che indica il divieto di accesso della Tang. Est nella fascia oraria

 

viale castrense 3
Figura 3  Viale Castrense Dettaglio segnaletica che definisce la fascia di divieto della percorrenza della Tangenziale ed esclusioni

 


viale castrense 4
Fig 4. Viale Castrense altezza Via Acireale non vi erano e credo ancora non vi siano corsie riservate ai mezzi pubbliici

Viale Castrense altezza via Acireale

Per tornare alla Prima Pagina dell’articolo sulla multa presa in viale Castrense clicca QUI

 


28 thoughts on Viale castrense altezza via Acireale(Tangenziale) ROMA

  1. il 18 5 2015 alle 23,46 sono stato ripreso da quella telecamera e quindi multato.Ci dovrebbe essere una fila di mezzi pubblici dalle 23,00 alle 6,00 e cosi’ non è.Non ‘ segnalato bene perche’ non l’ho visto.Almeno mettete un avviso alternativo !!! Dovevo prendere l’austrada a24,come dovrei fare ??Il solito magna-magna dei politici !!!! spero i miei soldi tutti in medicine !!!!

  2. buongiorno signor pace. stamattina ho ritirato al comando dei vigili urbani un verbale di violazione assolutamente identico al suo per contenuto e area geografica di interesse ( viale castrense angolo via acireale). non ricordando dove fosse ho fatto una ricerca su internet e mi sono imbattuto nel suo caso e nei suoi commenti. Dal momento che anche io come lei non ricordo che imboccando la tangenziale ci fossero segnali chiari non avrei intenzione di pagare

    1. Certamente.
      Ho fatto le mie ad Equitalia.
      C’è una mail apposita per la richiesta delle sospensioni da cui ha dopo aver esaminato le mie Equitalia mi risposto comunicandomi la sospensione della stessa (Per fortuna dopo quattro anni ho trovato tutta la documentazione necessaria).
      A questo punto credo ci siano dei termini di legge in cui la sospensione diventi definitiva.
      Se invece fosse ripristinata,per eventuale obbiezione dei vigili di Roma, questa dovrebbe essermi comunicata in modo formale, e credo mi restino 30 Giorni meno il delta dei giorni tra la richiesta di sospensione e la sua esecuzione per fare ricorso.
      Se non si paga e basta poi, salvo condoni fiscali assai improbabili, con Equitalia non si può fare ricorso o chiedere sospensive non ce ne sono i presupposti e quindi o si paga la multa triplicata o sequestrano amministrativamente il mezzo (non si può ne vendere ne rottamare) o altri provvedimenti onerosi simili.
      La multa anche se ingiusta è meglio pagarla entro i termini in cui si paga meno si evitano molte noie, se non si intende pagare si deve fare il ricorso al prefetto con raccomandata con ricevuta di ritorno, che se respinto comporta il raddoppio della multa oppure al giudice di pace, con il rischio però che il comune poi ricorra in appello con conseguente aggravio delle spese legali per il ricorrente quasi mai riconosciuti anche in caso di sentenza positiva.
      Come nello spirito delle commedie di Pirandello non si pagano cento euro e si finisce per pagarne mille
      Quando si decide di non pagare,bisogna sentire sempre un legale esperto o una buona associazione di consumatori il ‘fai da te’, affidandosi a Internet, con Equitalia e il fisco in genere potrebbero non funzionare bene, mentre ignorala e basta, salvo il caso fortunato ma raro di un condono tombale significa andare verso guai peggiori.
      A buon intenditor poche parole. 😉

      1. Preso dal sito : poliziaromacapitale.it
        Incredibile lo ammettono che non si vedono bene i cartelli!!!!

        Dal 31 gennaio 2011 sono in funzione i dispositivi di controllo per l’accesso alla Tangenziale Est. Sono attivi dalle ore 23.00 alle ore 06.00 nelle seguenti località.

        Municipio IX – via Castrense altezza via Acireale (prestate attenzione non è ben segnalata e una volta imboccata la tangenziale non si può tornare indietro)
        Fonte:
        http://poliziaromacapitale.it/category/z-t-l/

  3. Buongiorno Signor Pace, giusto per solidarietà anch’io sono incorso nella stessa contravvenzione, transitando sotto la ignota telecamera alle 05:41, non conoscendo bene Roma e avendo fatto quella strada più volte (segnalata dal navigatore) in orari differenti senza problemi. Non avendo modo in questo momento di verificare l’eventuale esistena di telecamere e di segnalazioni confido in quanto da lei esposto e procedo con il mio ricorso con l’aiuto della mia famiglia di avvocati.
    Grazie per le info.
    Farò sapere l’esito

    Cristiano

    1. Tenga conto che le mie risalgono al 2011, non so se il comune da allora ad oggi ha modificato qualcosa. Presumo di no, ma è sempre bene, prima di intraprendere qualsiasi via legale (e glielo diranno sicuramente i suoi familiari legali) curare ogni dettaglio. Grazie per la segnalazione.

  4. salve Dr. Pace, mi è arrivato proprio stamattina un verbale identico al suo, tranne per l’importo. Ma il ricorso ha poi annullato la multa? Mi consiglia di fare ricorso?
    Come è andata a finire?

    1. Nulla di nuovo rispetto a quanto scritto in risposta ai commenti che la prego di leggere e nei quali ricordo che, nonostante che la multa appaia palesemente ingiusta, solo se adeguadatamente assisti ( o se si è ben preparati) si può far ricorso altrimenti è meglio pagare. In caso di ricorso preferisco il prefetto (con rischio di raddoppio multa e spese) al giudice di pace, perché anche se questo ti desse ragione il comune può appellarsi e allora le spese del privato diventerebbero molto di più della multa anche se vincesse l’appello perché in genere purtroppo in Italia c’è la prassi discutibilissima di non addebitare all’ente pubblico le spese processuali anche se avesse torto. Questa è l’Italia bisognerebbe cambiarla un po’ ma in attesa che cambi tocca sopravvivere …

      1. Salve signor Pace, ho ricevuto la stessa multa, stò prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di non pagarla e fare ricorso (anche avendo letto tutto ciò che ha scritto, è vero ci sono i rischi ma d’altronde se nessuno contesta, questa storia non finirà mai). Le volevo semplicemente chiedere se nel suo caso ci siano stati degli sviluppi in merito (da come leggo dal suo ultimo intervento sono passati quasi 3 mesi), anticipatamente grazie, buona giornata

      2. Salve,
        Ho ricevuto anche io la medesima multa in data 3/05/2016. Ho infatti percorso quel famigerato tratto di strada alle ore 23 e 02 per poi imboccare la tangenziale est, senza preoccuparmi di incappare in contravvenzioni,tenuto conto che in altre occasioni il tratto di strada in questione,nell’orario di divieto, veniva appositamente interdetto al traffico dalla polizia municipale.
        Sono seriamente propenso a contestare la multa ed eventualmente procedere alla segnalazione a qualche redazione televisiva del caso in questione.
        Mi rivolgo intanto al sig. Claudio Pace,specificando che,nell’ evenienza di voler intraprendere azioni/segnalazioni, vivo a Terni.

  5. Signor Pace,
    recentemente, anni dopo che ciò è capitato Lei, ho ispezionato la segnaletica di Viale Castrense, dove continuano a essere elevati verbali di violazione di corsia riservata ai mezzi pubblici, e non è segnalata alcuna corsia riservata a mezzi pubblici. neanche in orario ridotto. Per di più la segnaletica posta all’ingresso da Via Acireale a Viale Castrense in orario notturno è tale da indurre in errore, e dunque costituisce essa stessa infrazione al Codice della Strada. Tale situazione comporta un ingiusto svantaggio per gli automobilisti sanzionati, e un ingiusto incasso per il Comune di Roma, Mi chiedo perché nonostante i ripetuti ricorsi non venga corretta.

    1. Penso che se solo se intervenisse la stampa o qualche programma televisivo a livello nazionale questo problema potrà essere risolto.
      Invito lei sig. Pinto e gli altri lettori a mandare mail alle redazioni dei giornali e delle trasmissioni televisive che si occupano di questi casi, se volete citando anche questa pagina, scrivete può darsi ci ascolteranno.

  6. Anche io oggi, 11 dicembre 2015, ho ricevuto verbale di multa per la stessa motivazione.
    Non c’è altro che dire che è una vergogna: sono romano da generazioni e quella telecamera “attiva” ad ore è una assoluta novità. Una porcheria. Se segnali e bene io non passo come tutti…ma se non segnali avverranno i transiti dei veicoli … e quindi non fai un buon servizio ai cittadini che magari devi tutelare (ovvero si fa rumore sulla sopraelevata a danno dei viciniori abitanti del palazzo di Fantozzi). Quindi in soldoni: non tuteli nessuno tranne che le tue tasche, o signor Comune. Definiscasi dunque truffa a tutti. Vergognatevi: dai Vigili agli assessori al sindaco…siete […].
    Ma un minimo di ritegno ce l’avete?

  7. Ah dimenticavo. Se andate a vedere, c’è il cartello di ZTL dalle ore 23:00 alle 6:00. Ma ridicolmente è posto in opera: sta dietro a un palo su cui sono affissi un divieto di sosta da entrambe le direzioni e un limite di 40. Dietro al nostro bello ZTL c’è l segnale di piazzola di emergenza (quale poi? Boh?). Il tutto è collocato dopo l’ingresso di via Acireale su via Castrense, praticamente sotto gli archi dell’acquedotto Alessandrino a ridosso del “salitone” della tangenziale. Mi dite come minchia fa un rispettoso utente della strada a non entrare una volta che ha letto il nascosto e tardivo segnale? E’ una presa in giro: o vado contromano o vado contromano. Questa è istigazione a delinquere. Ah no! E’ semplicemente un sopruso.
    Non pagherò mai. Vado fino in Cassazione. Non mi importa che rischio…se i consigli che vedo qui sono “fatti furbo e paga” altrimenti c rimetti…allora è inutile che si discuta: finisce tutto prima di cominciare. Andrebbe detto: hai ragione da vendere, quindi non mollare a’ste merde! COSI’ NON CAMBIA! Forse anche i dubbiosi farebbero la cosa giusta e dai e dai qualcuno avrà ragione e questa barza finisce.
    Riassumendo: i romani non lo sanno fino a che non ci cadono nel tranelluccio, i non romani non ne parliamo. Quindi il comune ha messo un bancomat travestito da ZTL imboscato su una strada che e’ preferenziale a seconda del periodo della giornata. Esiste un esempio del genere nel resto del mondo? E se esiste, come è segnalato?
    Poi una corsia di emergenza che segnaletica ha? Ma stiamo scherzando…….

  8. A me sono arrivate 2 multe a distanza di 2 minuti , stesso giorno, 23:02 e 23:04 da passamonti a castrense. Una l ho pagata , ma non credo possano farmi due volte la multa per la stessa infrazione. Spero

  9. stessa multa nello stesso posto, datata 14 agosto 2016 ore 23:41. Un’evidente truffa dalla quale mi pare difficile uscire senza un enorme sperpero di energie e tempo. Ritengo un ulteriore truffa anche i 14 euro per spese di notifica che ormai si pagano in automatico, visto che mai la contestazione è immediata

    1. Salve volevo dirle che anche io sono inceppata qualche giorno fa in una multa identica alla sua, la multa è datata 05/12/2016 e qualche giorno fa mi è arrivata la raccomandata (due mesi dopo per altro!!!) con tanto di foto segnaletica, la foto però non identifica la strada e ne tantomeno i segnali mettendomi quindi in difficoltà per fare mente locale.
      Alle ore 23.06 (per sei minuti sottolineo!) potevo risparmiarmela, io risiedo a roma nord ma avevo un appuntamento improcastinabile ragion per cui non potevo far a meno, di ritorno però il tom tom mi ha suggerito solo quella strada, di certo non potevo tornare indietro e se anche fosse il segnale essendo buio è invisibile, confermo anche io quindi che si dovrebbe fare qualcosa per migliorarne la circostanza mettere ad esempio un varco attivo.
      L’ultimo vostro messaggio risale a ottobre, ad oggi 10/02/2017 non è cambiato nulla!!!

      1. Purtroppo mi trovo nelle stesse vostre condizioni con una multa del 2013 peraltro mai notificata in giacenza nella casa comunale di cui ho avuto notizia da una lettera di equitalia. Mi chiedo se non sia possibile sollevare tutti insieme il problema ricorrendo ad una classaction.

        1. Temo che per legge la Class Action non si possa effettuare contro una pubblica amministrazione. Credo invece che si debba investire della questione qualche associazione di consumatori a Roma, qualche consigliere comunale o assessore che si possa fare carico della questione.

  10. Buonasera anche io ho ricevuto la stessa multa (passaggio in zona riservata ai mezzi pubblici) sto provando a fare ricorso al Prefetto ricorso scritto da un avvocato speriamo bene…vergognoso!!

    1. Io no.
      Ho fatto ricorso al prefetto, non mi è mai arrivata risposta, tanto che temo che non sia stato mai esaminato. Teoricamente l’avrei vinta io, ma Equitalia si è accontentata di una risposta sintetica e non documentata in cui asserisce che il prefetto avrebbe respinto il mio, per andare alla carica … Averi dovuto richiedere l’accesso agli atti, battagliare ma a più di 100 km di distanza come si fa? Quanto tempo si deve perdere dietro la burocrazia? Ho ceduto le armi, spero con onore, ed ho pagato …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.