Filmati convegno Lenr Terni di Ottobre 2013 e altro

Filmati convegno Lenr Terni di Ottobre 2013 e altro

Filmati convegno Lenr Terni Filmati convegno Lenr Terni

Da qualche giorno, grazie ad una serie di amici, almeno tre (chi ha ripreso le immagini, chi le ha separate sul computer e chi le ha caricate su you tube) abbiamo finalmente a disposizione le immagini del primo importante convegno fatto ad Ottobre a  Terni, città dell’amore di acciaio, sui temi dell’energia, energia pulita, che sia rispettosa dell’ambiente e contribuisca ad una battaglia che tutti gli uomini di buona volontà devono fare, dobbiamo fare, a difesa del creato. Ecco i link dei Filmati convegno Lenr Terni :  Intervista Teleterni, Def. di fisico teorico;

Prima ParteSeconda ParteTerza ParteQuarta Parte.   …

Ieri, giorno di Natale, attraverso i presepi o alla narrazione del Vangelo,  la scena degli angeli che scendono nella vallata di Giuda e destano i pastori invogliandoli ad adorare il Verbo eterno fattosi uomo nel grembo della Vergine, oggi di questa scena mi piace pensare alla parte più materiale, naturale, a quei posti meravigliosi della Terra Santa, che nel lontano 1993 ebbi il privilegio di visitare insieme a tutti i miei. Tra questi, il fiume Giordano, dove Nàaman il siro ritrovò la guarigione del suo corpo coperto dalla lebbra e dove Giovanni l’immergitore immerse Gesù, assistendo alla di lui trasformazione da giovane artigiano al Messia Veniente. Oggi il fiume è ridotto quasi ad una  fogna dove né Nàaman né Gesù né nessun altro abitante della zona potrebbe immergersi oggi senza correre seri rischi per la propria salute e questo perché l’acqua viene tutta utilizzata per altri scopi senza nulla lasciare al suo legittimo proprietario, il fiume. Ma questo è un piccolo esempio di una situazione che rischia di far ripetere all’intero pianeta terra la stessa esperienza che pare abbiano fatto gli abitanti dell‘isola di Pasqua, che per cause ancora non chiare si ritrovarono senza più il vitale patrimonio boschivo scatenando dei conflitti, acuiti dal fatto che l’oceano era per loro una barriera insormontabile e non avevano altro luogo dove emigrare, non è così per noi anche la terra? Se non rispettiamo gli equilibri naturali dove andremo a vivere? Non sarà uno scatenarsi di conflitti per cercare di accaparrare al proprio ‘clan’ le sempre descrescenti risorse rimaste per sopravvivere?  Pace, ambiente e ricerca sono tre parole che hanno diversi significati ma diversi fattori comuni. Claudio Pace Blogger Terni 26 Dicembre 2013

 

No Responses

Leave a Reply