Creato donna famiglia il confronto finale a due alla festa del cantico

Creato donna famiglia il confronto finale a due alla festa del cantico

Creato donna famiglia

A San Damiano, come è noto, “Dio fa le cose a due a due e così era giusto che alla conferenza conclusiva della Festa del Cantico 2015, ci fosse una coppia di scrittori, giornalisti anche se non ancora di blogger.

Già perché Fra Giulio Michelini, che ha condotto l’intervista alla mitica Costanza Miriano, il blog non c’è l’ha, pur avendo un confratello, padre Pietro Gasparri, esperto in materia, più volte chiamato in causa sull’argomento durante la conferenza.

Seduti di fronte ad una bella immagine della Madonna, sotto la quale si può leggere l’iscrizione ‘Ave Maria, Gratia Plena‘  i due contendenti hanno dato il via al dialogo sui nuovi stili di vita, in gran parte riportato nella playlist di video fatte con il mio piccolo iphone, tenuto in mano per tutta la serata finché memoria non si è esaurita, non perché sia poca, ma perché avevo ancora in canna i filmati fatti, sempre ad Assisi nella mattinata per la presentazione del libro i figli del Tuono, libro che hanno avuto in omaggio entrambi i relatori.

Creato donna famiglia Costanza Miriano Claudio Pace

Creato donna famiglia a Costanza Miriano ho fatto omaggio di un libro di cui ho scritto la presentazione: Boanarges I Figli del tuono …

Costanza Miriano, abituata per mestiere e per militanza sociale a parlare in pubblico, si è trovata a parlare dell’Enciclica del papa, Laudato Si’,  che non è proprio una Enciclica facile da leggere, comprendere, assimilare e poi farne, come propone la stessa enciclica uno stile di vita.

Sinceramente parlando poi, con tutta la simpatia e l’accoglienza che ha fatto Fra Giulio Michelini, credo che una qualche difficoltà nel confronto Costanza l’avrà avuta, in quanto Giulio Michelini è apparso e non solo a me, un conoscitore profondo dell’Enciclica stessa. Avanzo il sospetto che ne sia uno degli autori o che comunque un qualche zampino c’è l’abbia messo,  ma forse è stato proprio questo il valore aggiunto della serata.

Costanza ha un po’ mirianizzato l’enciclica, facendo comprendere le difficoltà di una donna che lavora, che scrive, che scende in piazza, che vuole però essere vicino ai figli e al marito, può avere nel cercare di vivere le raccomandazioni del papa sull’impegno per una ecologia integrale.

Sembrano cose banali, ma il dilemma per una donna, sposata e sottomessa ma libera, è prendere il bus e inquinare meno o dedicare due preziosissime ore di tempo alla famiglia?  E a Roma il tempo vale molto di più che a Terni per esempio, causa il traffico molto più intenso.  Dilemma, altro esempio fatto da Costanza, è sul mangiare naturale o sull’usare qualcosa di meno naturale ma che può essere più facilmente cucinato in modo da non delegare a parenti o a una mensa il tempo del pasto in famiglia. Insomma “Creato donna famiglia” sono gli elementi che sono state sviscerati nel duetto, ma la famiglia nelle parole, innamorate, di Costanza sta al centro, mentre nelle meno piacevoli ma vere parole di fra Giulio se il creato va Ko non ci sarà spazio più per le famiglie … e non ha torto!

Interessante l’invito alla lotta del papa, enfatizzato da Padre Giulio Michelini,  a fare gruppi di pressione, perché sia fatta una vera ecologia integrale, certamente una novità per una enciclica papale, ma dal punto vista pratico, come concretizzarlo? Un invito coerente alla figura del papa che viene dalla fine del mondo da un continente dove i missionari si sono fatti uccidere per difendere il popolo indigeno pesantemente oppresso.

Creato donna famiglia Costanza Miriano Giulio MIchelin

Creato donna famiglia Costanza Miriano Giulio Michelin alle loro spalle l’immagine della Piena di Grazia

Alla fine è stato lasciato spazio al pubblico, anche a un signore un po’ anziano e loquace, che ha proposto una lettura, un po’ fondamentalista di un brano di Isaia,  che ha fatto scatenare le ire di Padre Giulio, perché non c’è niente di peggio che decontestualizzare le Scritture.

Anche il sottoscritto è intervenuto, subito riconosciuto come blogger, evidenziando il fatto che credo sia il più provocatorio dell’enciclica, quella di parlare di “creato” perché è la categoria più giusta per affrontare il problema ecologico. Se ogni essere umano si sentisse parte del creato, se ogni uomo pensasse ‘Cristo è Risorto e Ancora Ti Ospita’  allora in quel caso l’ecologia integrale sarebbe una realtà di tutti.  Insomma anche la parte del Cantico delle Creature di San Francesco omessa dal Laudato Si’ , quella che quasi sicuramente non è stata scritta a San Damiano, avrebbe potuta stare bene dentro l’enciclica:
<< Beati quelli ke ‘l sosterrano in pace, ka da te, Altissimo, sirano incoronati. Laudato si’ mi’ Signore per sora nostra morte corporale, da la quale nullu homo vivente pò skappare: guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali; beati quelli ke trovarà ne le tue santissime voluntati, ka la morte secunda no ‘l farrà male. Laudate et benedicete mi’ Signore’ et ringratiate et serviateli cum grande humilitate ».

Concludo questa mia su ‘Creato donna famiglia’ con un intervento che ho fatto bene a non fare, e non solo per ragioni di lunghezza, ispirandomi ad un simpatico duetto sulla donna, che secondo Costanza è stata biblicamente fatta per ultima dalla costola dell’uomo addormentato in quanto la cosa più bella e perfetta compimento di tutte le opere del creatore, prontamente corretto da padre Giulio, è il suo campo, che ha detto che l’ultimo creato è stato lo Shabat, il riposo dando alla creazione della donna il penultimo posto.

Al teologo avrei chiesto se non fosse stato meglio, in logica san damianitica, ricondurci al primo racconto della creazione dell’uomo, del Maschio e della Femmina fatti insieme (Gen 1,27) contestualmente, anche se pensando alla Piena di Grazia viene da chiedersi come mai Dio, una cosa così bella, non l’ abbia creata prima di ogni creatura, nel qual caso ci sarebbe stato un primato femminile indiscutibile.

Claudio Pace Blogger Terni 20 Settembre 2015 su Creato Donna Famiglia

Il filmato completo dal canale  You Tube dei frati minori

Creato donna famiglia 2Creato donna famiglia 1

No Responses

Leave a Reply