Armonizzare l'atmosfera

Atlantis Assisi 16 Dic. 2017 ore 18 Palazzo Valemanni Sala degli Sposi …

Atlantis Assisi 16 Dic. 2017 ore 18 Palazzo Valemanni Sala degli Sposi …

Atlantis Assisi

Ricevo da Paola Gualfetti e volentieri pubblico di questa iniziativa del progetto Assisi Rinnovata, una ‘pièce teatrale da salotto’,

sui dialoghi di Arnaldo e Gemma Fortini ideata e scritta da Maurizio Terzetti interpretata da Sara Armentano e Carlo Menichini

per la regia di Umberto Rinaldi che prende il nome da una canzone del 1969 Atlantis di Donovan …    

Read More…Read More…

Nerone gli ultimi giorni della sua vita nella serenità degli affetti domestici e il problema dell’Eschaton degli animali

Nerone gli ultimi giorni della sua vita nella serenità degli affetti domestici e il problema dell’Eschaton degli animali

Nerone

Era il Dicembre del 2004, mia moglie era particolarmente triste perché un gattino che aveva cominciato a prendere confidenza con lei,

presentandosi tutte le mattine alle porte di casa, era improvvisamente scomparso.

Se la causa fu un incidente stradale o se fu adottato da qualcuno non lo sapremo mai,

fatto sta che per consolare mia moglie mi venne l’idea di fare un salto al canile comunale di Colleluna

per vedere se era possibile trovare un cane da adottare.

Read More…Read More…

MITE COLLOQUIUM di Guglielmo di Saint Thierry motivo ispiratore di una mostra ad Assisi per il cortile di Francesco

MITE COLLOQUIUM di Guglielmo di Saint Thierry motivo ispiratore di una mostra ad Assisi per il cortile di Francesco

MITE COLLOQUIUM

Ricevo e volentieri pubblico nel blog l’invito ad una mostra organizzata come evento collaterale all’edizione 2017 de “Il Cortile di Francesco.

La mostra sarà ospitata al primo piano di Palazzo Bartocci Fontana, storico palazzo cinquecentesco della centralissima via San Francesco.

Le sale sono quelle del piano nobile del palazzo dove alle pareti vengono conservate sei grandi tele del settecento che portano la firma di Antonio Nelsi e raffigurano scene mitologiche e scene religiose.

Memorandum

Dal 14 al 17 settembre 2017

Palazzo Bartocci Fontana – Piano Nobile

Via San Francesco n.8 – Assisi

Inaugurazione giovedì 14 settembre ore 12.00

Orari mostra: 11.00/13.00 – 15.30/19.00

Ingresso libero

Info: 3332946260

Testo Critico a cura di Giuseppe Rago

Guglielmo di Saint Thierry nel suo De natura et dignitate amoris postula il mite colloquium,

altrove tradotto come “colloquio discreto”,

tra gli amanti come prezioso per conoscere ciò che è necessario all’anima e al corpo di coloro che nutrono l’amore;

e nel suo commento al Cantico dei Cantici lo stesso autore ritorna sul colloquio tra lo Sposo e la Sposa,

cui noi stessi siamo chiamati a partecipare:

“infatti quando si parla di sentimenti solo chi prova dei sentimenti  analoghi può capire facilmente quello che viene detto”.

Più da presso, e laicamente, Norberto Bobbio, nel suo Elogio della mitezza, indica in quest’ultima la più impolitica delle virtù,

ma pure la più civile in senso ampio e alto, unico argine possibile alle degenerazioni della politica;

il mite non è remissivo, ma è colui che sceglie di essere eticamente diverso:

è il suo saper dire di no con fermezza che segna il passaggio dalla mansuetudine come inclinazione alla mitezza come virtù.

[…]

Per il testo completo vedi il file

Download (PDF, 187KB)

Claudio Pace Terni 07 Settembre 2017 su MITE COLLOQUIUM

Rough Guide odia Terni o descrive esattamente quello che appare a chi visita la nostra città?

Rough Guide odia Terni o descrive esattamente quello che appare a chi visita la nostra città?

Rough Guide

La Rough Guide, è una notizia dell’ultima ora,

mette l’Italia al quarto posto (dopo Scozia, Canada e Nuova Zelanda)

nella classifica dei paesi più belli del mondo.

E Terni?

https://www.roughguides.com/destinations/europe/italy/umbria/terni/

San Valentino

Inizia spiegando che Terni molto improbabilmente è la città dove visse fino al martirio (273 D.C.?) San Valentino,

che è sepolto in quartiere distante 2 Km dal Centro.

Pur tuttavia la città appare ‘molto poco romantica’ commenta sarcasticamente l’autore del pezzo della Rough Guide esprimendo un giudizio molto negativo della ricostruzione della città  (a grey gridiron) fatta dopo il pesante bombardamento del 1944 ( in realtà del 1943) causato dalla presenza delle acciaierie.

Fabbrica d’Armi

Anche la presenza della fabbrica d’armi in cui fu fabbricata la pistola ( in realtà un fucile) che uccise il presidente Kennedy

diventa una cosa da ricordare ma non certo in senso positivo, a dispetto di chi pensa che la cosa possa

essere un motivo di attrazione turistica.

Cosa poteva dire di più visto che il museo è visitabile solo il 2 Giugno e su prenotazione per gruppi e qualche volta aperto per le giornate FAI?

E infatti non la cita nemmeno dice genericamente ‘industry’.

Swathe of industrial wasteland on the outskirts is undergoing recovery

Poi un accenno all’archeologia industriale abbandonata (undergoing recovery … magari)

e la citazione,  come recupero di uno di essi del Caos, dove c’è un centro per l’arte contemporanea

(il Caos museum) che ospita un museo archeologico, una libreria, un teatro e un bar.

Considerando quanti soldi ha speso l’amministrazione comunale, per gestire questo Art Center,

il fatto che Rough Guide non metta nemmeno un aggettivo qualificativo

(né positivo, né negativo per il Caos), ma lo cita tiepidamente è assai significativo.

Non solo chi ha amministrato la cosa pubblica in questi anni ,

ma l’intera città deve farsi un bell’esame di coscienza e chiedersi come mai Terni non piace

alla Rough Guide.

Terni 4 Settembre 2017 Claudio Pace Blogger sui giudizi pesanti della Rough Guide su Terni

Invece la mia opinione in Italiano e http://www.claudiopace.it/holy-year-2015-2016-terni/3/

e in Inglese

Holy Year 2015 2016 Seven good reasons to visit Terni

Svincolo Pericoloso Ovvero come rischiare la vita ogni volta che si imbocca lo svincolo pericoloso di Terni Est

Svincolo Pericoloso Ovvero come rischiare la vita ogni volta che si imbocca lo svincolo pericoloso di Terni Est

Svincolo Pericoloso

Sabato Scorso,

per l’ennesima volta ho rischiato la vita in quello che appare veramente come uno svincolo pericoloso, progettato davvero male,

quello che collega la Terni-Rieti da una parte alla Orte-Spoleto e dall’altra alla città di Terni, tramite l’uscita di Terni Est.

Ultimo Episodio

Dovendo andare a Roma, dalla via Tre Venezie a Terni,  ho imboccato da una rotonda la salitella che porta prima all’incrocio e poi alla discesa che a sua volta immette in un’altra rotonda.

Da questa seconda rotonda incrociando tutti i veicoli che invece ritornano a Terni, ho imboccato una nuova salitella, in direzione opposta alla prima, per poi sterzare a sinistra verso Orte per Roma.

Tutto chiaro?

Per me, che abito nei pressi di Terni Est, direi di sì, anche se devo prestare anch’io molta attenzione

e non chiacchierare mentre faccio quella che assomiglia in parte a quella figura che in geometria si definisce cuspide.

Forse è più semplice cliccare QUI per vedere il percorso che stavo percorrendo con Google Maps, non è davvero tortuoso?

Bisogna prestare la massima attenzione. Non solo per non sbagliare strada ma per tre tipi di eventi che possono capitare:

  1. Veicoli fermi o che  rallentano improvvisamente e che percorrono il tratto di strada con un occhio al navigatore ed uno agli incomprensibili cartelli;
  2. Persone distratte da sigarette, cellullari, navigatori, etc. che non guardano nulla di quanto accade al di fuori dei loro veicoli;
  3. Persone del posto che si sentono molto sicure o estranei incapaci di uscire dal loop e che, per evitare di scendere alla rotonda di inversione marcia e fare un chilometro in più, tagliano a raso, mettendo in pericolo la propria vita e quella degli altri.

Sandwich

Per cercare di essere breve, a me sabato è capitato un veicolo della tipologia 1 davanti ed uno della tipologia 2 arrivare a forte velocità alle mie spalle.

Ho pensato al peggio.

Per quanto dotato di Airbag e di cinture di sicurezza, la vita mia e di chi mi stava accanto è stata davvero in pericolo nel bel mezzo dello svincolo pericoloso di cui si parla.

Non ho avuto nemmeno il tempo di accendere la freccia di emergenza!

L’unica cosa che ho fatto istintivamente è di recuperare lo spazio che avevo lasciato tra me

e il veicolo che mi stava davanti quasi fermo,

dando la possibilità a quello dietro, una volta staccatosi dal suo iphone,  di scansarmi.

Fortunatamente costui non ha tentato di frenare, non c’era più lo spazio, ma di scansarmi,

e la manovra gli è riuscita grazie allo spazio che gli ho dato in più.

Mi sono preso anche un suo vaffa, che ricambio sentitamente 🙂

ma ciò che importa è che chi era con me e il sottoscritto siano vivi e vegeti.

Appello

Gentile Signora Marini, governatore della Regione Umbria,

gentile Anas di Perugia,

gentilissimi Prefetto, Questore e Sindaco di Terni potete fare qualcosa?

Cartello con l’indicazione ‘Cascata delle Marmore’

Dal mettere dei cartelli in italiano e in inglese con la scritta CASCATE in italiano,

WATERFALL in Inglese, perché quelle maggiormente cercano.

Molti turisti non sanno che si trovano in VALNERINA che è l’unica indicazione offerta da un enigmatico cartello.

Direzione Ast

Ci vorrebbe anche una serie precisa e puntuale di  cartelli “PRISCIANO AST ACCIAIERIE”  specie in prossimità della portineria stessa

e soprattutto:

l’apertura della strada che dovrebbe collegare la portineria di Prisciano dell’ingresso merci AST alla rotonda di servizio.

Se ne parlò nel 2014 dopo lo sciopero AST, e più recentemente,

perché risolverebbe molti problemi e non solo di sicurezza stradale, ma ancora all’orizzonte non si vede nulla.

Infine  si potrebbe pensare di  porre delle barriere, anche di plastica, che impediscano l’attraversamento a raso degli imbecilli,

non si possono definire diversamente quelli che mettono a rischio la propria vita e quella degli altri per non fare un chilometro in più.

E ultimo, ma non ultimo per importanza, ad intensificare i controlli con pattuglie frequenti e anche con telecamere fisse nella zona.

Le barriere andrebbero poste anche nel vicino viadotto Toano dove forse anche a causa della loro mancanza,

pochi anni fa abbiamo perduto un giovane nostro concittadino che percorreva quella strada per andare a vedere una partita della Ternana

Terni 29 Agosto 2o17 Claudio Pace blogger ex consigliere della prima circoscrizione Terni Est, ancora vivo per Grazia … ( o disgrazia dipende dai punti di vista)

Clicca QUI per leggere l’annuncio di una interrogazione regionale del consigliere Ricci (che ringrazio) seguita a questa denuncia mentre spero in ulteriori risposte

Questo invece un commento di una persona della zona arrivatomi via Mail sul vicino …

Attraversamento di San Carlo

Ottimo, tutto vero, Claudio, ben fatto ! 
ma c’è anche l’ex uscita per San Carlo, venendo da Spoleto , pericolosissima !
Dallo scorso anno, è impedito di girare in corrispondenza della Trattoria Lu Fossu,
 con un cartello stradale di divieto di accesso, 
Proprio oggi , tornando da Spoleto a Terni , come molte altre volte , un deficiente di fronte a me 
ha girato proprio entrando a San Carlo contromano,
 per non dover arrivare allo svincolo che tu citi,
evitando di dover fare altri 4 km per arrivare alla trattoria Lu Fossu 
È l’ennesima volta che vedo fare una manovra del genere ! 
Ogni giorno qualche autista incosciente, per risparmiare strada, gira contromano a quell’incrocio ,
A me sembra assurdo, comunque che abbiano impedito di girare per San Carlo venendo da Spoleto ,
In effetti arrivare lì ora comporta un tragitto molto più lungo che molti cercano di evitare con
questa assurda manovra contromano 
 Per evitarlo bisognerebbe comunque mettere uno spartitraffico. 
Quando ti rispondono fai presente anche questo punto , 
dove prima o poi qualche incidente capiterá….

Lettera indirizzata alle autorità