Armonizzare l'atmosfera

Sussurri della mamma Defunta Don Luigi Principe salesiano

Sussurri della mamma Defunta Don Luigi Principe salesiano

Sussurri

Sussurri della Mamma Defunta è il titolo di una poesia dimenticata scritta da un sacerdote salesiano, Don Luigi Principe, che conobbi nella mia infanzia e che mi accoglieva, nonostante ormai arrivato agli ultimi giorni della sua vita, nell’oratorio salesiano di Villa Ranchibile a Palermo.

Di lui ho ritrovato per caso tra i miei un libretto che pubblicò per gli amici e che deve aver regalato alla mia mamma, chissà se avrebbe mai immaginato che quel bambino avrebbe letto e apprezzato le sue e le avrebbe pure messe in rete.

Allora di computer si cominciava appena a  parlare e salvo che nella Nasa e negli ambienti militari e accademici, la tecnologia informatica era pressoché sconosciuta … ma gustiamoci la poesia, oggi festa della Mamma in cui ricordiamo anche le nostre mamme che già godono della visione di Dio – Claudio Pace Terni 8 Maggio 2016 Sussurri

Read More…Read More…

Goleto L’incantevole abbazia del Goleto raccontata in versi …

Goleto L’incantevole abbazia del Goleto raccontata in versi …

Goleto

[youtube]https://youtu.be/EhIAdE1Gf7U[/youtube]

Ci sono molti modi per descrivere un luogo, scriverne un libro ( come questo molto bello di Dora Garofalo che coniuga molto bene passato e presente), fare foto ma si può raccontare l’incantevole abbazia del Goleto con dei versi liberi con rima, che propongo ai lettori del blog  dopo esservi stato per ben due giorni …

Nel  pdf allegato o nella Pagina Seguente  ( con qualche foto e link esplicativo) il testo scritto della poesia sul Goleto.

Read More…Read More…

Ibisco una poesia di Don Luigi Principe: la pianta di Ibisco

Ibisco una poesia di Don Luigi Principe: la pianta di Ibisco

Ibisco

Non sono molte le poesie che si trovano su questo bellissimo fiore che orna le nostre case e i nostri giardini, approfittando del brutto tempo di questo weekend prolungato del 25 Aprile, scarufando sui libri di casa, ne ho pescata una, che riporto sotto.

È stata scritta da un sacerdote salesiano (morto a Palermo nel 1966) a cui da bambino  ero così affezionato che mio padre per un po’ mi nascose la notizia della morte.

Di questo sacerdote, Don Luigi Principe, che amava scrivere poesie, ho custodito gelosamente una sua raccolta “Canti moderni e Canti Antichi” pubblicata nel 1965 a Palermo, in cui ho appunto ritrovato la poesia sull’Ibisco che vi invito a godere, insieme alle foto dell’Ibisco Giallo che in questi giorni è fiorito ed è sfiorito nel giardino di casa e dell’Ibisco Rosa ancora in fiore ma non per molto …

Read More…Read More…

Sharon rose Litanie della rosa e del giglio

Sharon rose Litanie della rosa e del giglio

Sharon rose

Sharon RoseTra le righe del libro della Genesi o come mi piace di più chiamarlo il libro dell’Inizio (come l’apocalisse mi piace di più chiamarlo il libro della rivelazione) c’ è un versetto misterioso sulla Ruah la Ruah di Elohim che aleggia tra le acque primordiali della creazione.

Se questa Ruah, se questo soffio era lo Spirito Santo mi piace confrontare la sua staticità iniziale, con la sua attività dinamica, direi violenta nel giorno di Pentecoste, ma immaginare al tempo stesso che già nelle acque primordiali il suo amore per quella che sarà la sua sposa fosse già in qualche modo presente e che questo nostro essere creati a immagine e somiglianza loro, si manifesta nella relazione Trinità Maria, nell’essere Maria, figlia dell’Eterno Padre, Madre del Verbo Divino, Sposa dello Spirito Santo.

Read More…Read More…

Scritte romantiche, vandaliche o religiose? Tutto mi parla di Te

Scritte romantiche, vandaliche o religiose?  Tutto mi parla di Te

Scritte romantiche

Tempo fa un amico, dopo aver postato  su facebook una scritta ‘vandalica’ scovata nella campagna che si trova nei pressi delle terme di Miradolo,  mi redarguì giustamente perché a suo dire, postare su internet, dare risalto sui social alle scritte vandaliche, anche se in qualche caso si tratta di scritte romantiche, può essere una forma di pubblicità ad un fenomeno che in realtà va combattuto, perché alla fine della fiera, se in qualche caso si possono trovare scritte romantiche, poetiche, spiritose …

Read More…Read More…