Armonizzare l'atmosfera

Logo Ternano passare dal Thyrus alle acque delle Cascate delle Marmore

Logo Ternano passare dal Thyrus alle acque delle Cascate delle Marmore

Logo Ternano

Ho chiesto e ottenuto per un evento internazionale che ha avuto luogo a Greccio, dal 5 al 9 ottobre,

il 13TH INTERNATIONAL WORKSHOP ON ANOMALIES IN HYDROGEN LOADED METALS

il patrocinio del comune di Terni, per una serie di motivazioni:

Al centro della foto scattata nei sentieri della cascata delle Marmore Michael McKubre un pioniere della ricerca per la fusione fredda

L’escursione alla cascata delle Marmore,

la continuità con gli eventi Lenr fatti con analogo patrocinio a Terni negli anni passati,

il desiderio di far conoscere ancor di più le bellezze della cascata delle Marmore al mondo tramite i social

considerando che tra i visitatori che hanno apprezzato molto i nostri luoghi c’erano personaggi

del calibro di Mike Mckubre considerato uno dei padri fondatori di questo genere di ricerca (Lenr).

Si consideri anche il fatto che abbiamo iniziato il workshop proprio con la proiezione di questo filmato che è molto piaciuto agli ospiti del convegno:

L’acqua che si trasforma in schiuma senza smettere di essere acqua è fonte di ispirazione per la poesia (l’amore), la fede (la morte e la resurrezione) ma anche la scienza, nel caso della fusione fredda per esempio l’oggetto della ricerca sono le trasformazioni, le trasmutazioni.

Logo Ternano

La locandina del workshop di Greccio, in basso sulla destra i loghi dei comuni di Terni e di Greccio

Purtroppo l’evento internazionale ha avuto poca risonanza in città,

e l’unica cosa di Terni che è rimasto di questo

evento è il logo inserito nella locandina.

Il logo Ternano, un draghetto, il Thyrus,

le cui origini dimenticate stanno venendo alla luce

grazie all’impegno di un consigliere comunale di Terni

ma che sinceramente parlando non si comprende come possa portare

un qualsivoglia valore aggiunto alla causa del turismo locale.

Un logo nuovo per Terni

Se invece del simpatico ma insignificante draghetto,

ci fosse stato un simbolo delle cascate delle Marmore non sarebbe stato diverso?

Logo TernanoUn simbolo come quello che usa Terni Energia e in passato in uso dalle acciaierie di Terni e dal suo circolo lavoratori.

La Cascata delle Marmore, è il punto di partenza per il rilancio del turismo a Terni,

cominciamo ad usarla come logo del nostro comune e

a valorizzarla partendo dai luoghi più vicini ad essa

incominciando dalla Valnerina.

Il fatto che il turismo della Cascata oggi sia solo un mordi e fuggi

verso altre più rinomate località dell’Umbria,

dipende tutto da noi, dalla nostra capacità di avere un po’ più di inventiva,

di inventarci le cose, anche piccole.

Per esempio se al biglietto di ingresso che oggi costa dieci euro,

fossero dati gratuitamente dei ticket per visitare il museo archeologico e Carsualae entro tot giorni,

non invoglieremmo già le persone a rimanere un po’ di più nel nostro territorio?

Claudio Pace Terni 16 10 2018 Logo Ternano

BaciaMarmore due poesie per l’evento valentiniano a Terni

BaciaMarmore due poesie per l’evento valentiniano a Terni

BaciaMarmore

Eccoci di nuovo a San Valentino con la simpatica iniziativa  del baciamamore a cui ho partecipato con due mie che potete leggere cliccando QUI e QUI 

Sul  BaciaMarmore  ecco il twit che, appena appreso la notizia, ho twittato su twitter mentre se qualcuno è curioso di sapere qualcosa sull’evento delle Marmore Innamorate può cliccare QUI

Ecco il Twit:

 

Questi altri link sul santo

San Valentino Ternano ovvero Caru San Valentinu

San Valentino marmoreo piace a tutti anche a chi …

Verso San Valentino patrono dell’amore e di … Terni

Diamond Love in the ocean of the universe

San Damiano Dio fa le cose a due a due …

Solunto Reloaded Soli, per troppo poco tempo ancora insieme …

Benvenuta Archeologia Industriale. Sul sentiero 5 delle cascate

Benvenuta Archeologia Industriale. Sul sentiero 5 delle cascate delle Marmore

Benvenuta Archeologia Industriale
Benvenuta Archeologia Industriale

Benvenuta Archeologia Industriale

La Turbina idraulica Kaplan, la turbina idraulica Francis e tante altre opere dell’ingegno umano per trasformare il moto dell’acqua in energia elettrica, il modo più pulito e semplice da cui trarre dalla natura quell’energia che l’uomo utilizza per le più svariate attività e che ormai è diventata parte indispensabile della sua vita quotidiana.

Cosi la Eon incoraggiata dal comune di Terni, ha deciso di mettere in esposizione queste opere nel famoso sentiero cinque della cascata delle Marmore (l’unico in cui si può entrare gratauitamente senza pagare il biglietto).  

Un sentiero che già di suo è un museo ingegneristico a cielo aperto per i suoi undici pozzi artificiali realizzati per il consolidamento del terreno e per la vecchia Cava di Pietra Sponga, ormai dismessa, ma le cui pietre emanano un fascino del tutto particolare a chi le osserva con uno sguardo creativo potendo trovare in loro, con un po’ di fantasia, dei volti di uomini o di bestie …

Read More…Read More…

Ponte Canale Cocchi sfregiato l’ottocentesco manufatto idraulico

Ponte Canale Cocchi sfregiato l’ottocentesco manufatto idraulico

Ponte Canale Cocchi
Ponte canale Cocchi la foto da la misura dello scempio realizzato in piena zona della Cascata della Marmore

Ponte Canale Cocchi

Quante risorse ha speso il comune di Terni per chiedere all’UNESCO il bollino di “patrimonio mondiale” per la cascata delle Marmore?

L’ipotetico commissario che sarebbe chiamato a valutare il prestigioso riconoscimento si troverebbe certamente in imbarazzo per le insegne della pompa di benzina low cost, abbandonata da molti anni, o dei locali di intrattenimento di dubbio gusto che si trovano nei pressi del belvedere inferiore ma non solo per questo.

Ma insieme a le tante cose che si possono certamente migliorare, con un po’ di buon gusto e di buona volontà, rimane la disastrosa e irreparabile cementata che ha deturpato il ponte canale Cocchi, posto nelle immediate vicinanze della biglietteria della Cascata, e che certamente rappresenta il più rilevante sfregio al patrimonio culturale della zona.

Credo che questa ampia e comoda via di cemento armato sia stata preparata per agevolare il passaggio delle persone, che anche prima, con pochi accorgimenti di sicurezza potevano utilizzare il ponte, ma soprattutto per i ciclisti che da lì possono raggiungere la famigerata Greenway, alla quale si può tuttavia accedere, in modo più agevole, dalla ampia strada che passa davanti alla pesca sportiva limitrofa alla cascata, altro fiore all’occhiello di dubbio gusto paesaggistico.

Il ponte canale Cocchi era un pregevole manufatto risalente al 1899, realizzato per consentire l’attraversamento del fiume Nera del canale del Consorzio di Collestatte, che bene si integrava nel paesaggio del parco della Cascata delle Marmore. Chi ha progettato questo intervento ha dimostrato zero gusto estetico e zero rispetto del patrimonio culturale e paesaggistico, la stessa valutazione si impone per chi lo ha approvato tra commissioni, commistioni e precedente consiglio comunale …

Read More…Read More…