Passerella Telfer e questioni ambientali al Senato della Repubblica

Passerella Telfer e questioni ambientali al Senato della Repubblica

Passerella Telfer Luciano Rossi allo sciopero ast del 18 Giugno

Passerella Telfer – nella foto il senatore Luciano Rossi ripreso durante lo sciopero per l’Ast del 18 Giugno 2013 che tutti ricordiamo come una giornata di caldo torrido …

Passerella Telfer

Il Nuovo Centrodestra interviene con forza, nella figura del suo coordinatore regionale umbro, Senatore Luciano Rossi, sulla questione della passerella Telfer (la cui demolizione si spera definitivamente tramontata)  e su una serie di questioni culturali e ambientali che riguardano tutta l’area di ingresso della Valnerina, partendo dalla fabbrica d’armi e dalle scorie dell’AST per finire con Papigno ma idealmente anche con Piediluco visto che nell’interrogazione anzi nelle interrogazioni a risposta scritta, perché ne sono state presentate due per due ministri diversi, si parla di turismo sportivo e di olimpiadi 2024 con la speranza che in tutte le sedi (politiche e sportive) si riapra il dibattito su una partecipazione diretta (ospitando delle gare) e indiretta (ospitando gli atleti) del territorio ternano non solo all’eventuale evento olimpico per il quale il governo Letta ha dichiarato l’impegno del governo italiano, ma anche da altri eventi di levatura internazionale che Terni potrebbe ospitare rilanciando la Valnerina che già con le cascate delle Marmore attira migliaia di visitatori senza però riuscire a farli sostare nelle nostre strutture turistiche ed alberghiere.  

Clicca QUI per leggere l’interrogazione rivolta al al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Clicca  QUI   per leggere l’interrogazione rivola al al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.  

A seguire una sintesi con l’elenco degli argomenti trattati nelle interrogazioni che potrebbero diventare Tout Court una parte sostanziale del programma della prossima giunta comunale di Terni  giacché si parla, in modo pratico e concreto,  di cultura, ambiente, sport e … lavoro! …

Per il ministro dei beni culturali e del turismo:

Bloccare l’opera di demolizione della passerella Telfer e  messa in sicurezza della stessa provvedendo all’eliminazione della conduttura del gas che appesantisce fortemente l’intero manufatto e realizzando tutte le opere di manutenzione  che essa necessita;

In vista di una candidatura di Roma per le olimpiadi del 2024 e in considerazione delle bellezze naturali e del turismo presente, i circa 500.000 visitatori della vicina cascata delle Marmore, impegno perché tutta la zona possa essere riqualificata per incrementare gli sport di tipo fluviale, le visite guidate ai patrimoni dell’archeologia industriale con percorsi di tipo pedonale e di mountain bike che siano rispettosi non solo della natura ma anche della memoria dei luoghi di lavoro e dell’ingegno umano; 

Destinazione di  uso alcune parti dell’ex sito industriale di Papigno, una volta ristrutturate e rese fruibili dal pubblico per  l’implementazione delle attività sportive legate agli sport fluviali che già si effettuano nel fiume Nera e, in collegamento con il circuito museale romano, per attività di esposizione museale;

Apertura continua del vicino museo della fabbrica d’armi  e utilizzo   nella stessa fabbrica d’armi  in vista anche dell’appuntamento di Roma 2024, per  attività atte a formare e allenare atleti sia specialisti nelle discipline di tiro che nelle attività sportive di carattere fluviale o simili che possono essere svolte in Valnerina, in considerazione anche della presenza nella zona di un poligono di tiro a segno.

Per il ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare:

Favorire la depurazione in loco del percolato di Villa Valle trasportato giornalmente ad Orvieto e nel contempo le imprese e le reti di imprese per il recupero industriale delle scorie prodotte, incentivando la differenziazione delle stesse, con vantaggi occupazionali, ambientali e perfino paesaggistici che si otterrebbero con la notevole diminuzione del materiale da estrarre direttamente dalla cave; 

Fornire il quadro aggiornato e corredato di statistiche aggiornate dello stato dell’arte delle opere di bonifica di sostanze come l’amianto, calciocianamide e di simili agenti pericolosi che sono presenti nell’area citata e nelle zone limitrofe. 

Claudio Pace Blogger Terni 27 1 2014 Consigliere  Prima Circoscrizione Terni  Est

Passerella Telfer

 

 

 

 

No Responses

Leave a Reply