Guano e igiene nell’ospedale Santa Maria di Terni

Guano e igiene nell’ospedale Santa Maria di Terni

Guano

Guano. Escrementi di volatili in una delle finestre dell’Ospedale Santa Maria di Terni

Guano

Dicesi Guano, secondo l’enciclopedia Treccani,  il concime naturale, formato dalla decomposizione di escrementi di uccelli marini, depositati nel corso di secoli soprattutto lungo le coste e le isole povere di piogge del Perù e del Cile, usato come fertilizzante, ma nell’uso ormai comune il guano si identifica con qualsivoglia tipo di escrementi di uccelli, che sono diventati ormai uno dei problemi principali delle amministrazioni comunali e … degli amministratori degli ospedali. Credo lo sia anche per l’ospedale di Terni che concepito su più piani, secondo un progetto che come faceva notare il compianto dottore Alberto Freddi è assai datato, deve difendere una ampia superficie dalla presenza molesta dei volatili che ormai convivono insieme ai malati e al personale sanitario, medico, paramedico, e amministrativo che lavora nellazienda ospedaliera Santa Maria di Terni.  

La foto che ho inserito in questa pagina, me l’ha mandata un amico che è andato a trovare una persona in rianimazione e che per farlo ha dovuto indossare tutte le precauzioni che il rigoroso protocollo sanitario, giustamente,  prevede per quel reparto così delicato dal punto di vista igienico e sanitario, dove una semplice infezione batterica può mettere a rischio la vita di una persona. Ma cosa si fa a Terni per combattere questo grave degrado che è sotto gli occhi di tutti? … Guano Corriere Umbria 29 Gennaio 2014

Spero che questa semplice foto (che invito la stampa e i media locali a diffondere insieme con la segnalazione)  possa stimolare i manager dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni e non solo loro, a destinare più fondi da spendere in modo efficace per risolvere questo spiacevole problema del guano e a rendere pubblico, anche mediante il loro sito istituzionale, le iniziative che l’azienda prende per questo delicato problema come per altri che mi sono stati segnalati in passato (le condizioni igieniche carenti del magazzino medicinali e dei luoghi dove essi vengono trasportati) e che spero siano stati  risolti.

La nuova frontiera della trasparenza e del servizio infatti è l’utilizzo del sito istituzionale e dei social media, per interagire non solo con gli utenti, ma anche con il personale interno ed esterno che può segnalare problemi, suggerire soluzioni che non sempre comportano un aumento di spesa, talvolta fanno anche risparmiare, la partecipazione infatti è il nemico numero uno dello spreco come la trasparenza della corruzione 

Claudio Pace Blogger Terni 28 1 2014 Consigliere NCD Prima Circoscrizione Terni Est       

No Responses

Leave a Reply