Costruire secondo il Vangelo ovvero come evitare le catastrofi

Costruire secondo il Vangelo ovvero come evitare le catastrofi

Costruire la Casa sulla roccia

Costruire la Casa sulla roccia: un icone custodita nella chiesa di Santa Croce a Terni nella pagina seguente i suoi riferimenti biblici

Leggere il Vangelo, è uno degli appelli che di tanto in tanto anche papa Francesco ama rivolgere ai suoi interlocutori.

Attraverso il Vangelo, Dio parla al cuore dell’uomo, ma non solo al cuore anche alla mente.

Seguire i dettami evangelici significa entrare in una dimensione dove non si possono servire contemporaneamente due padroni, Dio e Mammona ovvero il denaro, il piacere, il proprio ego.

Bisogna servirne solo uno: Dio.

E tra gli insegnamenti principali del Vangelo quello in cui Gesù chiede di ascoltare le sue parole e di metterle in pratica perché:

Chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia.

Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia.

Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia.

Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande”. (Mt 7,24-27)

Luca Costruire secondo il Vangelo

La sentenza di Gesù sul costruire è presente anche nel vangelo di Luca.

Questo aggiunge un particolare in più, lo sforzo dello scavare per giungere alla roccia, una specie di cammino interiore e di umiltà …:

Perché mi chiamate: Signore, Signore, e poi non fate ciò che dico?

Chi viene a me e ascolta le mie parole e le mette in pratica, vi mostrerò a chi è simile:

è simile a un uomo che, costruendo una casa, ha scavato molto profondo e ha posto le fondamenta sopra la roccia.

Venuta la piena, il fiume irruppe contro quella casa, ma non riuscì a smuoverla perché era costruita bene.

Chi invece ascolta e non mette in pratica, è simile a un uomo che ha costruito una casa sulla terra, senza fondamenta.

Il fiume la investì e subito crollò; e la rovina di quella casa fu grande”. (Lc 6,46-49) …

Mettere in pratica

In entrambi casi al centro della sentenza c’è il problema di mettere in pratica ciò che si ascolta da Gesù:

Direttamente, come fu il caso dei suoi contemporanei;

Tramite il Vangelo annunziato dalla Chiesa per i tantissimi profeti e giusti che non hanno e non avranno il privilegio di essere suoi contemporanei.

In verità vi dico:

molti profeti e giusti hanno desiderato vedere ciò che voi vedete, e non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, e non l’udirono! (Mt 13,17)

Solo nella metafora si accenna, dandola quasi per scontata, la necessità di costruire bene,

sulla roccia per evitare che le cosiddette catastrofi naturali, quali la piena di un fiume,

possano distruggere la casa costruita con tanto sacrificio. 

Sappiamo invece che nel nostro paese siamo stati capaci di costruire ovunque,

perfino sui greti dei fiumi, senza tenere conto delle più elementari regole di rispetto del territorio.

Una volta rotto l’equilibrio idrogeologico, in condizioni particolari ma sempre più frequenti,

la natura ristabilisce quell’equilibrio che molto spesso l’uomo ha alterato senza considerarne le conseguenze.

Conseguenze che purtroppo non si manifestano nell’immediato ma solo dopo un periodo di tempo

e in condizioni climatiche particolari che quindi sono solo una delle concause del danno.

Troppo spesso invece la causa primaria èla superficialità dell’uomo e il suo attaccamento al profitto …  a Mammona.  

Brescello

Ha fatto notizia il gesto del parroco di Brescello,

utilizzando lo stesso crocifisso che nel film di Don Camillo fu usato come Cristo Parlante,

ha ripetuto la stessa scena del libro e del film di Don Camillo.

Ha immerso il Crocifisso nelle acque per chiedergli di essere risparmiati dai danni che la piena del fiume poteva arrecare al paese.

Nella preghiera di Don Camillo anche un riferimento al comportamento degli uomini  tra l’altro in conflitto di classe tra di loro …

mentre il Don Evandro di oggi  ha dichiarato:

“Questi disastri naturali – sono colpa anche dell’uomo che sfrutta eccessivamente e in maniera sbagliata il territorio”.

Come dargli torto?

Riferimenti Biblici

Per esempio alla montagna, vedi:

il monte di Adonai dei salmi 14 e 23 ;

il monte degli Aromi del Cantico dei Cantici ;

il monte dove Mosè riceve le tavole della Torah

o L’Oreb dove Adonai si manifesta ad Eliah dopo alcuni segni come il terremoto, il fuoco, il vento …

Altro riferimento è all’ultimo libro della Bibbia, il libro dell’Apocalisse o della Rivelazione in cui la Babilonia degli uomini in basso nel riquadro, viene devastata, e invece la Gerusalemme Celeste in alto rimane stabile per sempre.

Nella roccia è stata ricavata anche la tomba di Gesù

La tomba scavata nella roccia, diventa il fondamento della Gerusalemme Celeste,

nella quale siede anche sul trono come testimoniano le due lettere alfa e omega

che sono simbolo del suo essere inizio e fine di ogni cosa,

delle cristificazione dell’uomo e del … creato.

Si noti che nella tomba scavata nella roccia Gesù non è solo,

c’è una coppia, la nuova coppia della nuova creazione. 

Claudio Pace Blogger Terni 21 Novembre 2016 su Costruire secondo il Vangelo

 

One Response

  1. CV 22/11/2014

Leave a Reply