Armonizzare l'atmosfera

Piano Industriale Ast preoccupazioni e speranze

Piano Industriale Ast preoccupazioni e speranze

Piano Industriale AstPiano Industriale Ast

Si avvicina, sia pure con qualche incertezza, la data in cui sarà comunicato il nuovo piano industriale dell’AST e con l’avvicinarsi di questa data aumentano le preoccupazioni la cui fondatezza sapremo solo quando saranno noti a tutti  i dettagli di un piano industriale che viene fuori dopo una serie di vicende e di prese di posizioni politiche, come quella del M5s che ha portato la questione in parlamento in un question time con il ministro Guidi, come si può leggere nel blog di BeppeGrillo, con un  pezzo che si conclude con con una proposta, forse non originale, di un tavolo allargato e l’invocazione di conoscere subito i contenuti del piano industriale ast:

[…] Serve subito un tavolo per tutti gli attori coinvolti nella vicenda e allargato anche alle forze parlamentari e europarlamentari umbre. Bisogna subito conoscere e valutare i contenuti del piano industriale Thyssen. Infine, è necessario lavorare per il rilancio della produttività e competitività dell’intero sito siderurgico ternano, completando il sistema infrastrutturale e abbattendo i costi energetici di produzione.  …

Read More…Read More…

Madre Speranza e il chicco di frumento che muore

Madre Speranza e il chicco di frumento che muore

Madre Speranza Madre Speranza

Con le parole di Papa Francesco all’Angelus di oggi  si conclude il ‘rito’ di beatificazione di Madre Speranza, la Beata Madre Speranza che è stata elevata all’onore degli altari ieri 31 Maggio 2014 a Collevalenza:

Ieri, a Collevalenza, è stata proclamata Beata Madre Speranza, nata in Spagna col nome di María Josefa Alhama Valera, fondatrice in Italia delle Ancelle e dei Figli dell’Amore Misericordioso. La sua testimonianza aiuti la Chiesa ad annunciare dappertutto, con gesti concreti e quotidiani, l’infinita misericordia del Padre celeste per ogni persona. Salutiamo tutti, con un applauso, la Beata Madre Speranza!

Al minuto 15.08 del seguente filmato l’intervento di Papa Francesco, breve ma intenso ed efficace:

 [youtube]http://youtu.be/i28j9jUvGu8[/youtube]

Read More…Read More…

Fra Fabrizio Migliasso testimone di Cristo nell’era cyberteologica

Fra Fabrizio Migliasso testimone di Cristo nell’era cyberteologica

Fra Fabrizio MigliassoFra Fabrizio Migliasso

Domani Pomeriggio Sabato 26 Aprile, come recita  un comunicato semplice del sito ufficiale della Porziuncola, di cui era custode, saranno celebrati i funerali di Fra Fabrizio Migliasso, che come molti sanno combatteva contro un malattia che alla fine purtroppo ha avuto il sopravvento su di lui.

Era stato proprio questo male e la sua situazione di salute l’oggetto di una conversazione, che ho avuto con lui il due settembre dell’anno scorso,  mentre ci recavamo da San Damiano alla sala del vescovado dove entrambi eravamo diretti.  Ho avuto in quella fortunata occasione come la sensazione che fosse il Signore che avesse voluto l’incrociarsi delle nostre strade che si erano incontrate alcune volte in passato a Terni nella parrocchia di Sant’Antonio.
Con molta semplicità e confidenza mi raccontò delle terribili sofferenze passate, delle cure provate  commentando anche il fatto da me ricordatogli, delle tante persone che pregavano per lui, chiedendosi che cosa sarebbe successo di peggio,  se non ci fossero state tante persone a farlo

Read More…Read More…

Papa Francesco Araldo del Vangelo e della Misericordia

Papa Francesco Araldo del Vangelo e della Misericordia

Papa Francesco Araldo
Papa Francesco Araldo del Vangelo e della Misericordia: nella foto la frase che si trova nella prima pagina dell’edizione del Vangelo e degli Atti che oggi ha regalato simbolicamente ai fedeli presenti all’Angelus domenicale.

Papa Francesco Araldo

Oggi all’Angelus di Papa Francesco, c’ero anch’io ed ero felice di esserci. La temperatura a Roma era davvero gradevole, calda ma non ancora torrida, il sole nella piazza era più che tollerabile.

C’era tanta gente ma non ancora la folla che ci sarà tra qualche settimana per i riti della settimana santa né quella che ci sarà il ventisette di Aprile quando ci sarà la storica canonizzazione dei due grandi papa Giovanni.  

Le parole del papa come al solito profonde e incisive, ispirate al Vangelo della domenica di oggi, quello della resurrezione di Lazzaro:

[…] Cristo non si rassegna ai sepolcri che ci siamo costruiti con le nostre scelte di male e di morte, con i nostri sbagli, con i nostri peccati. Lui non si rassegna a questo!Lui ci invita, quasi ci ordina, di uscire dalla tomba in cui i nostri peccati ci hanno sprofondatoCi chiama insistentemente ad uscire dal buio della prigione in cui ci siamo rinchiusi, accontentandoci di una vita falsa, egoistica, mediocre …

Read More…Read More…

Funerali Laici alla defunta Terni Est: Ma è proprio il posto giusto?

Funerali Laici alla Ex Prima Circoscrizione Terni Est: Ma è proprio il posto giusto?

Funerali LaiciFunerali Laici

Leggo sulla stampa locale della destinazione di una stanza della ormai ex circoscrizione est come luogo adibito ai Funerali Laici, di quelle persone cioè che non sono di fede cattolica e che vogliono comunque celebrare un ricordo del defunto che nella sua vita non ha desiderato avere le esequie religiose cattoliche e non vuole la benedizione del prete ma vuole comunque essere ricordato pubblicamente e in luogo pubblico o di persone che appartengono ad altre religioni e che non hanno una sede idonea per celebrare il loro rito, anche loro hanno diritto a ritrovarsi in un luogo prima di andare a seppellire o a cremare il morto. Mi permetto di osservare, che intanto a Terni non c’è ancora la possibilità di cremare i defunti …

Read More…Read More…