Casco AST Terni per non far cascare giù il lavoro

Casco AST Terni per non far cascare giù il lavoro

Casco AST Terni

Casco Ast Terni ormai sta diventando un profilo di molti, ternani e non, preoccupati per le sorti dell’Ast di Terni

Casco Ast Terni

Scrive su facebook un amico, non solo virtuale, e non dipendente dell’AST:

“Amici ho idea, forse strampalata, ma vorrei dirvela.

Tutti quanti abbiamo collegamenti con pagine fcbk di petsonaggi più o meno famosi, radio, tv e Giornali.

Perché non proviamo a diffondere la situazione ast per sollevare un po di polvere?

Forse non otterremo niente o forse qualcuno inizierà a notare la questione.

Quello che tk vuole è far passare tutto sotto silenzio, almeno cerchiamo di fare rumore.

Postiamo la foto dell’elmetto Terni dovunque possiamo… “.

Credo che siano tanti ormai i profili che hanno hanno adottato questa foto che porta alla sua sinistra la data del 19 Marzo 1981 quella della visita del papa operaio e santo (alla cui intercessione ci affidiamo!) che portò proprio questo casco come si vede molto bene da questa foto, un piccolo segno di solidarietà in una situazione che rimane difficile nonostante che il governo sulla questione Ast ci ha messo la faccia e i media nazionali (oggi un articolo sul Corriere della Sera)  della questione continuano ad occuparsi …  

Casco Ast

Papa Benedetto riceve in dono la maglia ternana

San Giovanni Paolo non è stato l’unico papa che si è occupato di Terni, oltre a Papa Francesco, che durante l’udienza di mercoledì 3 Settembre 2014 ha parlato direttamente della questione Terni (con il lavoro non si gioca) chiamando in causa la Thyssenkrupp che il giorno dopo mandò dei suoi rappresentanti diretti al difficile tavolo delle trattative del Mise, ma anche Papa Benedetto XVI.

Papa Benedetto infatti  ricevette in udienza privata alla aula Paolo VI, molti cittadini ternani in occasione del 30° Anniversario della visita del papa Giovanni Paolo II alle acciaierie della città, indossò il tipico casco bianco e accettò in dono una maglietta della ternana confezionata con il suo nome di battesimo ‘Joseph’.

La conclusione del suo memorabile discorso fu profetica:

“Cari lavoratori e lavoratrici, cari amici tutti, vorrei terminare queste mie brevi parole dicendovi che la Chiesa sostiene, conforta, incoraggia ogni sforzo diretto a garantire a tutti un lavoro sicuro, dignitoso e stabile.

Il Papa vi è vicino, è accanto alle vostre famiglie, ai vostri bambini, ai vostri giovani, ai vostri anziani e vi porta tutti nel cuore davanti a Dio. Il Signore benedica voi, il vostro lavoro e il vostro futuro.”.

Un legame forte tra Terni e i papi, che riguarda Papa Francesco, Papa Benedetto, San Giovanni Paolo Secondo ma anche con il novello santo  papa Giovanni XXIII (clicca qui per vedere la foto della folla che lo accoglie festosa alla stazione di Terni) e se vogliamo anche con papa Pio XII che accolse il venerabile Giunio Tinarelli, anche egli operaio delle acciaierie per quel breve tempo che ebbe un po’ di salute, e che da papa Pio XII fu ricevuto e benedetto (clicca qui per vedere la foto dell’evento storico).  

Claudio Pace Blogger Terni 12 Ottobre 2014 su Casco Ast

 

No Responses

Leave a Reply