Trasverberazione del cuore

TRASVERBERAZIONE

Trasverberazione del cuore di Santa Teresa D’Avila opera in marmo dorato realizzata da Gian Lorenzo Bernini (1646) e custodita nella chiesa di Santa Maria della Vittoria a Roma

Trasverberazione del cuore

Trasverberazione

Quando si cammina per Roma, la città della Grande Bellezza, una delle difficoltà principali è raggiungere la propria destinazione senza divagare.  

E l’impresa non è facile in una città che contiene tante di quelle bellezze e quei pezzi di storia, ciascuno dei quali, merita ben più di una fermata, di una sosta.  

Chi ha questo genere di tentazioni, ed io le ho, non può passando a piedi nelle vicinanze di via XX Settembre, non fermarsi ed entrare nella chiesa di Santa Maria della Vittoria e sostare di fronte a quello che si può definire un capolavoro dell’arte e dello spirito.

Trasverberazione

Fermarsi per contemplare una immagine di spiritualità che descrive in pietra ciò che Teresa descrisse, nel suo libro della vita (Cap.29 ).

Descrizione che abbiamo solo perché qualcuno  la costringeva a scrivere le sue cose,

che conoscendo il caratterino della santa, non avrebbe mai rivelato a nessuno.  

Angelo apparso in forma corporea,  

[…] Gli vedevo nelle mani un lungo dardo d’oro, che sulla punta di ferro mi sembrava avesse un po’ di fuoco.

Pareva che me lo configgesse a più riprese nel cuore, così profondamente che mi giungeva fino alle viscere,

e quando lo estraeva sembrava portarselo via, lasciandomi tutta infiammata di grande amore di Dio.  

Il dolore della ferita era così vivo che mi faceva emettere quei gemiti di cui ho parlato,

ma era così grande la dolcezza che mi infondeva questo enorme dolore,

che non c’era da desiderarne la fine, né l’anima poteva appagarsi d’altro che di Dio.

Non è un dolore fisico, ma spirituale, anche se il corpo non tralascia di parteciparvi un po’, anzi molto.

Una testimonianza quella di cui  parla Teresa che è un trattato di teologia e di filosofia

che approfondisce l’aspetto materiale del Cristianesimo.

Financo l’angelo si manifesta in modo corporeo, e il senso sopranaturale del dolore e del piacere.

Se qualcuno pensa che il Cristianesimo sia una religione spiritualista, legga gli scritti di Teresa, cambierà idea.

Claudio Pace Blogger Terni 18 Gennaio 2013 trasverberazione

No Responses

Leave a Reply