Armonizzare l'atmosfera

Nuove Opportunità in risposta alla lettera del Ceo di Ast

Nuove Opportunità

Gentilissimo Dr. Massimiliano Burelli,

ho ricevuto la sua lettera, scritta a penna, del 20 Aprile scorso in cui lei ha voluto aggiornare ogni lavoratore, in modo non formale, della situazione  non proprio ottimale dell’Ast che lei dirige, determinatasi già da una congiuntura economica negativa (recessione) e aggravatasi dai vari lockdown intrapresi per limitare i danni del Covid19.

Read More…Read More…

LockdownEnd o quasi ma non potremo abbracciarci

LockDownEnd

Con l’ennesimo Dpcm del presidente del consiglio,

sia pure non completamente, da oggi possiamo considerare chiusa

la fase del lockdown che dopo alcune iniziali sottovalutazioni del pericolo,

il governo italiano, primo in occidente, ha dovuto attuare per evitare il

collasso del sistema sanitario italiano che per tante ragioni

si è trovato inizialmente impreparato a gestire una pandemia scaturita

da un virus venuto da molto lontano e che ha sancito in modo definitivo

l’avvenuta globalizzazione del pianeta terra.

Read More…Read More…

Bob Dylan Premio Nobel per la Letteratura 2016

Bob Dylan Nobel letteratura 2016

Bob Dylan

Se c’è una generazione che ha vissuto più delle altre i cambiamenti venuti fuori dal Concilio Vaticano II nella liturgia della Chiesa, quella è la mia.

Negli anni 60 la lingua con cui si celebrava la Messa non fu più il Latino ma l’Italiano insieme a tutte le lingue del mondo dei luoghi in cui veniva celebrata.

Fu proprio nel 1970 che il beato Paolo VI promulgò il nuovo Messale Romano  mentre, seppur non previste dai libri liturgici, furono introdotti in chiesa durante la celebrazione della Messa canti e melodie prese tout cort dal mondo della musica leggera e pop.

E non solo canti, anche gli strumenti musicali, chitarre elettriche, bassi elettrici e … batteria compresa, entrarono di prepotenza nelle chiese, per uscire dopo un po’ con il passare della moda della cosiddetta Messa Pop.

Read More…Read More…

Bambini Ignorati dal mondo ovvero le Litanie di Ponzio Pilato

Bambini ignorati dal mondo ovvero le Litanie di Pilato

Bambini ignorati

Guardando questa immagine di Ponzio Pilato che si lava le mani di fronte a Gesù, l’innocente, prima di consegnarlo ai suoi carnefici, mi venivano in mente gli appelli di Papa Francesco a non voltarsi a guardare dall’altra parte.

Il rischio per tutti è di diventare dei moderni Ponzio Pilato e dire e fare ai bambini ignorati ed innocenti quello che Ponzio Pilato ha lasciato che si facesse a Gesù e dire:

Dei bambini morti affogati nel Mare Sepolcrum, mi lavo le mani

Dei bambini non nati perché abortiti nel seno materno, mi lavo le mani

Dei bambini che muoiono di fame o di malattia e vivono una vita di schiavitù, mi lavo le mani

Dei bambini privati dal diritto allo studio e al gioco, mi lavo le mani

Dei bambini addestrati per fare la guerra, mi lavo le mani

Dei bambini e dei giovani vittime degli spacciatori della droga, mi lavo le mani

Dei bambini usati come strumento dell’odio dei genitori separati, mi lavo le mani

Delle bambine costrette a sposarsi bambine o usate per il piacere dei pedofili, mi lavo le mani

Dell’utero delle donne, spesso giovani e bambine, sfruttate come mero oggetto di produzione di esseri umani,  mi lavo le mani

Dei bambini  che non possono crescere e nemmeno conoscere il loro papà e la loro mamma, mi lavo le mani

Dei bambini dei cristiani, degli yazidi, dei musulmani, etc.  sterminati in Asia e in Africa, mi lavo le mani

Dei bambini che vivono le conseguenze della desertificazione e l’inquinamento del pianeta, mi lavo le mani

Dei bambini che non possono accedere alle risorse del pianeta come l’acqua e il cibo, mi lavo le mani

Dei bambini che non sono nemmeno iscritti ad un anagrafe che li riconosca come cittadini di uno stato, mi lavo le mani

Dei bambini che non usufruiranno mai dei benefici delle scoperte scientifiche specie dei farmaci , mi lavo le mani

Dei bambini usati come cavia per testare i farmaci dei bambini dei ricchi o per cose peggiori, mi lavo le mani

Dei bambini rapiti e il cui corpo viene utilizzato per l’orribile mercato degli organi umani, mi lavo le mani

Dei bambini che soffrono le conseguenze della mancanza di una vera democrazia nelle nazioni in cui vivono, mi lavo le mani

Dei bambini costretti ad abbracciare la religione e la cultura degli oppressori del loro popolo, mi lavo le mani

Claudio Pace Terni 12 Maggio 2015 sui Bambini Ignorati

bambini ignorati 1
Bambini ignorati, in un presepe che si trova in fondo alla chiesa più moderna del santuario di Greccio, la scena dei bambini uccisi a Betlemme dagli sgherri di  Erode