Regia Fabbrica Armi a Terni storia e futuro (Aldebrano Micheli)

Regia Fabbrica Armi a Terni storia e futuro (Aldebrano Micheli)

Regia Fabbrica Armi

Ricevo dal generale Aldebrano Micheli e pubblico sul blog, un accorato appello per il rilancio della Regia Fabbrica D’Armi, corredato da un po’ di storia della regia fabbrica armi stessa. 

Il Generale Aldebrano Micheli scrive con il suo stile da generale … delle cose molto giuste su una città che sta lentamente muorendo e che invece non deve rassegnarsi.

Claudio Pace Blogger Terni 25 7 2014 sulla Regia Fabbrica Armi  

Clicca QUI per vedere alcune foto scattate durante una delle rare volte in cui il museo della fabbrica d’armi viene aperto al pubblico.

A seguire le parole del generale Aldebrano Micheli … 

Regia Fabbrica Armi

Il Generale Micheli fotografato insieme con il ministro Beatrice Lorenzin a Terni alla quale durante un convegno sul tema della sanità amica ha esposto numerosi problemi riguardanti i disabili

La Règia Fabbrica d’Armi di Terni fu costruita 137 anni fa; fin da subito si rivelò fondamentale e preziosa per la sua funzione di supportare le FF.AA. Italiane allestendo armi moderne ed affidabili a prezzi ridottissimi, calmierando in tal modo il mercato delle armi in grossa espansione a quel tempo, producendo le parti di ricambio necessari per il mantenimento del parco armi, espletando un’intensa attività di ricerca e studio,allestendo prototipi, modificando sistemi d’arma, supportando le truppe operative con squadre a contatto, organizzando officine di riparazione nelle retrovie in occasione dei conflitti cui la Nazione è stata coinvolta,ecc..

Nel suo lungo cammino ha conosciuto periodi difficili come quando, nei due dopoguerra, governi imbelli e scriteriati avrebbero voluto chiuderla, il superamento di questi ostacoli è costato sacrificio, abnegazione e, purtroppo, anche qualche vittima.

Lo stabilimento Ternano, unico nel suo genere dell’area industriale della difesa, tratta materiale di armamento per le FF.AA. ed i Corpi Armati dello Stato; in realtà, questo materiale è un sottoprodotto di quello che è il vero prodotto di questo Stabilimento, un prodotto strategico, di importanza vitale per il Popolo Italiano, un prodotto per il quale è semplicemente insensato, irresponsabile …i il solo pensare di poterlo affidare in toto all’industria privata, o, peggio ancora, ad industrie straniere; questo prodotto è LA SICUREZZA DELLA PATRIA!!! Signori, la Patria e la Libertà non sono cose negoziabili, si ottengono con grandi sofferenze fisiche ed economiche e occorre difenderle sino al sacrificio supremo!

La Règia è un’ importantissima realtà industriale che è vanto della città di Terni, fonte di reddito per tante famiglie, preziosa risorsa per la Nazione.

Ternani di oggi, prendete esempio dai vostri padri e dai vostri nonni, quando, nel 1946 e nel 1921 rispettivamente, scesero in piazza per salvare la loro fabbrica dalla chiusura! Guardatevi in giro, guardate com’è ridotta la nostra città; abbiamo perso industrie importanti, la Bosco, la Basell, la SIT, non esistono più, la Thyssen sarà presto ceduta ad altra impresa che si terrà una minima parte del personale oggi impiegato, inoltre abbiamo già perso la filiale della Banca d’Italia ed anche la ASL verrà trasferita a Foligno e pure la provincia sarà presto un ricordo; non fatevi scippare anche la Fabbrica d’Armi, è una realtà industriale che, se adeguatamente sfruttata, è in grado di sostenere almeno 1000 famiglie ed aprire prospettive per un indotto numeroso e qualificato che, a sua volta, significherebbe posti di lavoro e benessere.

Gen.B.(RIS) Micheli Dott. Aldebrano sulla Regia Fabbrica Armi

Download (PDF, 67KB)

Regia Fabbrica Armi

No Responses

Leave a Reply