NoTirSuTerni giusto chiudere Ponte dell’Oro al traffico pesante ma …

NoTirSuTerni giusto chiudere Ponte dell’Oro al traffico pesante ma …

notirsuterniNoTirSuTerni

Plaudo alla decisione della giunta comunale, di chiudere Ponte dell’Oro al traffico pesante.

Finirà quella triste storia dei cartelli di divieto di accesso al ponte dell’Oro,un giorno scoperti e il giorno dopo coperti con un sacchetto di Plastica grigia?

Resisterà la giunta comunale di Terni ad eventuali pressioni che potrebbero venire per fare un passo indietro su questa condivisibile decisione, già presa dalla scorsa giunta ma mai attuata?

Certo adesso la circolazione dei mezzi pesanti graverà su altre zone della città, Via Vulcano e Via Tre Venezie in primis e purtroppo la realizzazione della bretella che doveva collegare Prisciano con la rotonda, oggi molto problematica, di Terni Est, interna al raccordo, appare molto lontana nel tempo

notirsuterni 2Occorre invece un forte impegno del Comune di Terni, dell’Anas e della Regione Umbria, per attuare un intervento di collegamento dell’Ast alla grande viabilità, con conseguente divieto totale dei mezzi pesanti (NoTirSuTerni) in tutto il territorio urbano (salvo quelli strettamente necessari alla popolazione e al commercio locale).

È il minimo che le istituzioni pubbliche possono fare per dimostrare di non essere anche loro ammalate di annuncite e sloganite acuta, se veramente vogliono dare all’Ast dei valori aggiunti infrastrutturali che il sito siderurgico ternano attualmente non possiede.

C’è da tenere conto che all’auspicato percorso più breve di collegamento Portineria Prisciano – Svincolo Terni Est, che sarebbe stato più facilmente realizzabile dall’Anas ai tempi della realizzazione della galleria Tescino e non fu fatto, esiste una alternativa.

È sempre possibile infatti realizzarne un collegamento stradale, in prossimità della discarica di Villa Valle, presso la Terni-Rieti prima della Galleria Marmore, che colleghi la statale Terni Est – Rieti all’Ast mediante il percorso, tutto di proprietà pubblica e dell’AST realizzabile nel tratto che già usano i camion per scaricare le scorie della fabbrica a Villa Valle.

Inoltre vanno attuate misure urgenti più volte richieste anche dalla Circoscrizione Est, per diminuire i disagi che l’attraversamento della Orte-Spoleto nelle zone di Borgo Trevi e di Toano, questi mezzi pesanti arrecano (asfalto anti rumore, pannelli fono assorbenti, etc.).

Non lasciamo nel dimenticatoio questa questione, gli abitanti delle zone di Terni Est e della Valnerina, non sono figli di un dio minore, e adesso che tanto si parla di Ast nei ministeri romani, il problema del collegamento alla grande viabilità del sito siderurgico, senza attraversare le vie della città, può finalmente essere risolto, il NoTirSuTerni, che significa più sicurezza per le persone e meno inquinamento potrà essere davvero realizzato ma la politica locale deve impegnarsi di più anche su questo fronte. 

Le centraline di Prisciano per altro rischiano di andare facilmente in tilt con questo aumento di traffico pesante tutto orientato verso Terni Est e le misure palliative come la famigerata ordinanza delle targhe alterne poco incideranno, ancora una volta, sulle vere cause dell’inquinamento cittadino e sulla qualità della vita delle persone che vivono e lavorano a Terni.

Claudio Pace Blogger Terni 11 Settembre 2014 su NoTirSuTerni

No Responses

Leave a Reply