Bernardo Estrada famiglia e società secondo papa Francesco

Bernardo Estrada famiglia e società secondo papa Francesco

Bernardo Estrada famiglia

Chi come il sottoscritto era presente ieri a Pesaro, all’ intervista del dr. Luigi Luminati (giornalista e direttore del ‘Il Resto del Carlino’ di Pesaro) a Don Bernardo Estrada (sacerdote e professore di Sacre Scritture presso la Pontificia Università della Santa Croce), il tema era ‘le sfide di Papa Francesco la Famiglia pilastro della società’, ha potuto apprezzare, una volta tanto, la trattazione di un argomento fatto in modo approfondito e documentato su un tema tanto delicato quanto la famiglia pilastro della società.

Don Bernardo Estrada Famiglia

Questa foto di Don Bernardo Estrada e del giornalista Luigi Luminati, direttore del ‘Il Resto del Carlino’ di Pesaro e le altre nella pagina mi sono state inviate da Luigi Aiello che ringrazio per avermi dato la possibilità di arricchire con le sue questa pagina

Ecco alcune brevissime clip dell’evento …

È vero il titolo era ben scelto, l’organizzazione eccellente, e di questo bisogna ringraziare l’impeccabile lavoro di Gerardo Coraducci e dei suoi amici di Pesaro, che nella laicissima cornice di Palazzo Gradari (dove nell’attesa e dopo l’incontro gli altoparlanti hanno fatto gustare le arie  del celebre e immortale maestro pesarese Gioacchino Rossini)  ha messo a confronto due persone di differente estrazione culturale a parlare di una novità, Papa Francesco, i due papi nella chiesa, la famiglia, i risposati, etc. e della tradizione millenaria della famiglia come pilastro della società.

Tradizione che come è emerso dalle parole di Don Bernardo Estrada, la chiesa cattolica ha attinto e fatta propria ma che affonda le sue radici in un contesto naturale che va ben oltre la dottrina cattolica.

Don Bernardo Estrada FamigliaIl Dr. Luminati ha messo in campo le sua professionalità facendo delle domande che seguivano un filo logico ben preciso (dalle questione dei due papi a quella del gender secondo Papa Francesco)  e prendendo il tempo giusto senza rubare nemmeno un secondo all’intervistato che, pur con qualche difficoltà dovuta alla vastità dei temi affrontati è riuscito a contenere le risposte nel tempo tecnico dell’intervista che come noto non è una conferenza e deve essere breve per essere incisiva.

Insomma questa iniziativa è stata una risposta concreta, anche se costata fatica, alla cultura del twit che dovrebbe dire tutto in 140 caratteri e che in realtà spesso dice solo ciò che uno vuole sentire.

Don Bernardo Estrada si  è documentato su ben venti dei ventidue discorsi che Papa Francesco ha fatto sulla famiglia, ha fatto comprendere il perché tanta tensione e impegno nel sinodo già fatto e quello che si sta preparando sulla famiglia.

Papa Francesco, secondo don Bernardo Estrada, ha ragione quando dice che le coppie che convivono dopo il fallimento dei loro rispettivi matrimoni non devono sentirsi scomunicate ma devono sentirsi accolte, e ha raccontato anche di sue esperienze personali per esempio della concessione del battesimo al figlio di una coppia che si trova in queste condizioni e che aveva timore a chiederlo. Ha ribadito comunque che non è giusto considerare un sacramento della necessità l’Eucarestia ma la confessione e che l’accoglienza dei separati nella chiesa non è una novità introdotta da Papa Francesco è una realtà che esiste da tempo.

Don Bernardo Estrada FamigliaE soprattutto Don Bernardo ha spiegato cosa è l’idelogia del genere o del gender, il sostenere cioè che il proprio orientamento sessuale deve essere una scelta dell’uomo e non una conseguenza dalla natura che fa il suo corso nella persona.

Questa ideologia è contraria non solo alla dottrina cattolica ma anche alla ‘filosofia naturale’ basti considerare che nessuna legislazione prevede che si paghino dei soldi per adottare un bambino, si affrontano spese legali e simili ma non si compra un bambino, il genere umano non può essere mercificato, e quindi non è naturalmente accettabile la pratica di affittare un utero per avere un bambino che naturalmente una coppia che si sta facendo passare come fosse una cosa normale.

Per concludere una nota sullo stile di Don Bernardo Estrada, conoscitore di San Paolo come pochi altri, quando cita una sua famosa sentenza  faccio il bene che voglio ma il male che non voglio (Rm 7,15-19) non cita San Paolo, troppo clericale e scontato farlo, ma le Metamorfosi che Ovidio  scrisse prima ancora di San Paolo e di  altri autori, Video meliora proboque, deteriora sequor, che tradotta letteralmente, significa: “Vedo le cose migliori e le approvo, ma seguo le peggiori” (Ovidio, Metamorfosi, VII, 20). Una citazione significativa per ribadire il concetto la famiglia è il pilastro della società non solo della Chiesa se la si distrugge si distrugge tutto.

Don Bernardo Estrada FamigliaUn grazie dunque a Don Bernardo, al  Dr. Luigi Luminati, a Gerardo Coraducci e gli amici di Pesaro, ma un grazie soprattutto a Dio che ci ha dato Papa Francesco che sulla famiglia ha detto e sta dicendo parole molto chiare e che con molta umiltà in ogni occasione chiede ai fedeli preghiere per lui, per il suo mandato, la sua missione, preghiere che continueremo a fare ogni giorno, anche in latino che a qualcuno piace ancora usare: Orémus pro Beatíssimo Papa nostro Francisco  Dóminus consérvet eum, et vivíficet eum, et beátum fáciat eum in terra, et non tradat eum in ánimam inimicórum eius.

Claudio Pace Terni 9 Agosto 2015 su Bernardo Estrada famiglia e società secondo Papa Francesco

Nella Pagina Seguente altre foto dell’incontro di Pesaro scattate da Luigi Aiello   Don Bernardo Estrada Famiglia

– Don Bernardo Estrada Famiglia e … arte

 

Leave a Reply