Baraccopoli greenway c/o cascata delle Marmore candidata Unesco

Baraccopoli greenway c/o cascata delle Marmore candidata Unesco

Baraccopoli greenway Baraccopoli greenway

Il tratto ternano della Greenway è un sentiero che grosso modo va dalla pesca sportiva vicino alla Cascata fino a Casteldilago.

La parte che si vede nelle foto  è quella vicino alla Cascata, piena zeppa di baracche, probabilmente  abusive, realizzate in lamiera, blocchetti di cemento, tufi, ecc tutti materiali avulsi dal contesto della immagine idilliaca che si vorrebbe dare della famosa località turistica e per il quale sono stati espressi desideri e probabilmente pagate anche consulenze, per ottenere la dichiarazione della Cascata come Patrimonio Mondiale Unesco. 

articolo baracche CascateDa quel che si vede facendo una passeggiata ci sono delle ampie zone di deforestazione che fanno temere che non esista alcun tipo di regolazione conservativa del patrimonio boschivo o che se esiste non è per nulla applicata …

Baraccopoli greenway In pratica, si vuole vendere un prodotto paesaggistico che non è dotato di forme di vincolo conservativo forestale, men che meno integrale, con un panorama costellato di baracche in lamiera, rifiuti di vario genere, residui di plinti di cemento, ecc.

Insomma la giunta comunale Di Girolamo, ha ben poco da impegnare risorse  e fare protocolli per ottenere una candidatura Unesco mentre le parole di DiGirolamo, Guerra e Covino della associazione Aipai (nota per l’imbarazzante gestione del  premio Papuli)  lasciano assai stupiti, eccole :

L’eccezionalità del sito si giustifica sotto una molteplicità di profili: naturalistico per le sue caratteristiche di pregio ambientale, tecnico per l’audacia delle opere di regimazione intraprese, storico per la lunga durata del ciclo delle trasformazioni, culturale per il posto indiscusso che il sito e la sua immagine occupano nell’immaginario della cultura occidentale.  La Cascata e il complesso sistema idraulico  da cui essa dipende hanno quindi pieno titolo per essere candidati all’iscrizione alla lista del patrimonio mondiale dell’umanità”  […]

Basta infatti una passeggiata nel sentiero greenway per vedere che esiste anche una Baraccopoli greenway. 🙁

Cosa ne penserebbero i commissari Unesco se chiamati a verificare le condizioni del sito candidato Unesco trovassero le baracche nel bel mezzo del sito candidato?

Claudio Pace Blogger Terni 7 Aprile 2014

No Responses

Leave a Reply