Armonizzare l'atmosfera

Giuseppe dormiente di fronte al mistero del Natale

Giuseppe dormiente e/o Giuseppe che culla il bambino?

Ha girato molto nel mondo dell’informazione e della rete l’immagine della scena centrale del presepe

con San Giuseppe che culla il bambino con Maria che, esausta di una dura giornata di lavoro, dorme in un angolo.

Il presepe che piace a papa Francesco, titola il “Corriere della sera”, immagine che non tutti hanno accolto positivamente

come Libero che si chiede: “Ma bisognava davvero scomodare anche il presepe per affermare la parità dei sessi? “.

Read More…Read More…

Quarto Convegno Assisi Nel Vento Boanarges 15-17 Maggio 2020

Quarto Convegno Assisi nel vento

Il calendario liturgico romano mette la festa di San Giovanni Evangelista nel bel mezzo del Tempo Liturgico del Natale,

dopo la festa del Natale e quella del primo martire, il diacono Stefano, cosa che forse non favorisce molto il ricordo dell’apostolo adolescente,

che sotto la croce ebbe il dono di ‘prendere tra le sue cose‘ la Madre di Gesù e che secondo la tradizione muore molto anziano nell’isola di Patmos.

Nel quarto Vangelo Giovanni pur non nominandosi mai si riconosce nella figura del discepolo prediletto da Gesù,

Gesù che più volte viene identificato con la terza parte del nome di Dio nel Roveto ‘Io Sono’!

Read More…Read More…

Santo Natale 2019 la poesia di Auguri di Beatrice Cornado

Santo Natale 2019

Santo Natale 2019

Ricevo e volentieri pubblico, degli auguri molto originali,

ricevuti per posta ‘tradizionale’ (snail mail come si dice oggi)

da una poetessa bresciana, ma con molto sangue ‘pantesco‘ : Beatrice Cornado 

Si tratta di una poesia con cui si spiega brevemente, cosa è veramente lo Spirito del Natale,

che cosa succede quando nell’aria vibra il Natale.

Read More…Read More…

Auguri di Buon Natale 2019 dalla Cappellania dell’Ospedale di Terni 2019

Auguri di Buon Natale 2019

Auguri di Buon Natale 2019

Con la celebrazione della Santa Messa dell’ultima domenica di Avvento

ed i canti dei giullari di Dio di Terni e di Vittorio Gabassi playlist

la comunità della cappellania dell’Ospedale di Terni ha dato il suo saluto a padre Benher Patil

un cappuccino indiano di Mumbai, che ha prestato il suo servizio per ben due anni nell’Ospedale di Terni

e che ora tornerà nella sua terra ricoprendo l’incarico di ‘formatore’, una mansione difficile e delicata

a cui si è preparato in Italia, studiando e lavorando e per svolgerla meglio gli è stato regalata

una valigetta attrezzata per potere celebrare la Santa Messa.

Read More…Read More…