Armonizzare l'atmosfera

No Blogger No Influencer Just Me ma è veramente possibile?

No Blogger No Influencer Just Me ma è veramente possibile?

No Blogger
No Blogger No influencer just me, Una foto di una vetrina dove veniva esposto lo slogan

No Blogger

Qualche mese fa nella vetrina di un negozio di Terni, un negozio di una nota catena di vendita di borse, valigie e affini, è comparso uno slogan molto particolare “No Blogger No Influencer Just Me” che sperando di non prendere una cantonata, credo si possa tradurre: ‘Nessun Blogger, nessun manipolatore, solo me stesso’.

Non essendo la parola Blogger, a mio avviso, traducibile con un termine della lingua italiana.

Già come tradurre la parola Blogger?

Blogger è un moderno libero pensatore, un solista che scrive quello che pensa, che non deve rendere conto né ad un redazione, né ad una proprietà di quello che pubblica …

Read More…Read More…

Solitudine esistenziale … in quei giorni di caldo e freddo

Solitudine esistenziale … in quei giorni di caldo e freddo

Solitudine esistenzialeSolitudine esistenziale

Solitudine

in quei giorni di caldo e freddo,

di  neve e sole,

di  scirocco e di maestrale.

 

Solitudine,

come un deserto pieno di dune di sabbia,

come essere nel mezzo di un mare, lontano da costa,

con un cielo privo di stelle.

 

Solitudine,

sentirsi abbandonati da tutto e da tutti

chiedendosi perché quel Dio che ha folgorato il tuo cuore

si diverte a stare tanto lontano.

 

Solitudine,

butto sul camino dei rami di licino,

e  accendo un  fuoco

e spengo ogni luce nella stanza, aspettando.

 

Solitudine,

come il risveglio in un sogno

vorrei che fossi tu a bussare

sulla porta della taverna.

 

Solitudine ,

mi accorgo però di non essere più solo

la solitudine stessa mi fa compagnia

mi sento precipitare in un paradosso.

 

Solitudine,

come il risveglio in un sogno

vorrei che fossi tu a bussare

sulla porta della taverna.

 

Solitudine,

butto sul camino dei rami di licino,

e  accendo un  fuoco

e spengo ogni luce nella stanza e aspetto.

 

Solitudine,

sentirsi abbandonati da tutto e da tutti

chiedendosi perché quel Dio che ha folgorato il tuo cuore

si diverte a stare tanto lontano.

 

Solitudine,

in quei giorni di caldo e freddo,

di  neve e sole,

di  scirocco e di maestrale.

Solitudine esistenziale

E fu attesa di resurrezione totale

e fu vita

e fu morte e fu sonno

il respiro venne meno

e il vento cessò di soffiare.

 

E il vento cessò di soffiare,

il respiro venne meno

e fu sonno e fu morte,

e fu vita

e fu attesa di resurrezione totale.

Claudio Pace Terni 13 Gennaio 2015 su solitudine esistenziale

Ecumenismo fragile senza che si chieda la Verità tutta intera

Ecumenismo fragile senza che si chieda la Verità tutta intera

Ecumenismo fragile
Ecumenismo fragile: La colomba, simbolo dello Spirito, in una vetrata  di fr. Eric di Taizé.

Ecumenismo fragile

Il Suono delle campane di Taizé, quanto è dolce riascoltarlo, …

Il primo rintocco sembra quello di un angelo solista che da l’avvio alla corale celeste con un “AlleluYa”.

Immediato un controcanto, come una eco risponde e si sente lo …”Ya” finale

e poi un altro che come un canone a più voci fa la stessa cosa e poi un terzo e ed un quarto e cominciano ciascuno a dire

“Dio è amore,  Dio è pace, Dio è unità, Dio è sapienza, Dio è letizia, Dio è verità, Dio è unità, Dio è umiltà, Dio è carità, Dio è salute, Dio è fortezza, Dio è grandezza, Dio è armonia, Dio è grazia, Dio è dispensatore di carismi …”

e poi il descrescendo fino agli ultimi rintocchi che sembrano dire sommessamente : “Dio è Misericordia, Dio è Misericordia, Dio è … Misericordia.”

Read More…Read More…

Stella Cometa da seguire come fecero i re magi

Stella Cometa da seguire come fecero i re magi

Stella Cometa 1Stella Cometa

Il racconto della nascita di Gesù nel vangelo di Matteo, il cosiddetto vangelo delle origini,

è un racconto che oggi potremmo definire Joseph-Oriented, in coerenza con la cultura ebraica del tempo,

della quale il Vangelo di Matteo sembra più impregnato rispetto agli altri vangeli.

La geneaologia per esempio, che è il certificato di cittadinanza di ogni ebreo, è quasi tutta al maschile,

è quella di Giuseppe, e anche i racconti dei fatti straordinari che hanno preceduto la nascita di Gesù sono in funzione di Giuseppe,

lo sposo di Maria dalla quale è nato Gesù chiamato Cristo.

L’unico dato importante, scarno ed essenziale, è che Gesù è nato a Betlemme,

requisito fondamentale per un messia,

destinato ad avere in possesso le genti e in domino i confini della terra come recita il salmo 2

Read More…Read More…

Gargano innevato dei santi Michele e Pio

Gargano innevato dei santi Michele e Pio

Gargano Innevato 1
Gargano Innevato, una veduta suggestiva della struttura della nuova chiesa di San Pio costruita su un progetto di Renzo Piano 

Gargano innevato

Era davvero tanto tempo che non venivo a San Giovanni Rotondo, pur distante solo quattro ore e mezza di macchina dalla città dove vivo, Terni, è una di quelle mete che ho davvero trascurato.

Forse scegliendo i giorni meno adatti dal punto di vista meteo due giorni, proprio alla fine dell’anno passato, sono riusciti a trascorrerli sul Gargano, in compagnia della neve, di tanta neve abbondante, che però ha reso ancora più bello e affascinante il luogo.

Lo confesso, ero curioso di vedere la nuova chiesa di San Pio costruita sulla base di un progetto di Renzo Piano, e la nuova tomba di Padre Pio e rivedere i luoghi  che altre volte avevo visitato. 

Ma prima di recarmi a San Giovanni Rotondo, in compagnia di un familiare, era doveroso passare nel santuario di San Michele, un santuario così ricco di spiritualità e di storia.

Una storia legata ai normanni e pertanto anche alla Sicilia, mia terra di origine, che al tempo dei Normanni fu davvero al centro del mondo per l’importanza politica ed economica che con il loro governo aveva raggiunto  …

Read More…Read More…