Bellezza dalla Bellezza tanto antica e tanto nuova… 

Bellezza dalla Bellezza tanto antica e tanto nuova…

Bellezza

Bellezza

Entrerò come un ladro nella tua casa vuota e spaziosa

ma non ruberò soldi né gioielli né alcuna cosa preziosa.

Le scale che vanno nella tua nascosta cantina, percorrerò indiscreto,

forzerò la porta e cercherò ovunque il tuo ritratto segreto

per vedere finalmente come sei veramente

e capire come mai gli anni che passano inesorabilmente,

increspano appena l’irraggiamento che proviene dal tuo viso,

non scalfiscono minimamente lo splendore del tuo sorriso.

Lo farò davvero, lo farò realmente

ma sono sicuro, non troverò proprio niente!

La tua rara beltà non può nascondersi tra domestiche antichità

troppo semplice e vera per derivare dalle oscurità.

Essa è immagine della primordiale sapienza

fatta dalla Bellezza tanto antica e tanto nuova 

che è stata, è e sempre sarà nella sua divina essenza

e che ogni uomo cercando veramente dentro sé, trova.

Il tempo offuscherà la tua solo per un breve momento finito

poi essa si trascenderà nella vastità dell’universo infinito

e danzerai per ore e ore vorticosamente, spero non da sola:

Vorrei esserci anch’io a danzare con te in quell’eterna ora.

Claudio Pace 10 Marzo 2019 Due giorni dopo l’8 Marzo

Leave a Reply