Armonizzare l'atmosfera

Francisce Repara Domum Meam da San Damiano a San Damiano

Francisce Repara Domum Meam da San Damiano a San Damiano

Francisce Repara Domum Meam

Sinceramente non so se la cosa è stata mai fatta prima, credo che sia la prima volta che si faccia, ma far tornare per qualche giorno il crocifisso di San Damiano a San Damiano, il prossimo quindici Giugno, mi sembra sia proprio una buona idea, un modo originale e creativo per riportare l’interesse spirituale e culturale su uno dei crocifissi più famosi del mondo quello di San Damiano oggi custodito nella cappella di San Giorgio presso la Basilica di Santa Chiara in Assisi, dove per volere di Chiara dopo la sua morte  il Crocifisso di San Damiano fu trasportato.

Read More…Read More…

Creato donna famiglia il confronto finale a due alla festa del cantico

Creato donna famiglia il confronto finale a due alla festa del cantico

Creato donna famiglia

[youtube]https://www.youtube.com/playlist?list=PLK40E5JdJBZTR1TlAvYG5KSDydbEVUtzG[/youtube]

A San Damiano, come è noto, “Dio fa le cose a due a due e così era giusto che alla conferenza conclusiva della Festa del Cantico 2015, ci fosse una coppia di scrittori, giornalisti anche se non ancora di blogger.

Già perché Fra Giulio Michelini, che ha condotto l’intervista alla mitica Costanza Miriano, il blog non c’è l’ha, pur avendo un confratello, padre Pietro Gasparri, esperto in materia, più volte chiamato in causa sull’argomento durante la conferenza.

Seduti di fronte ad una bella immagine della Madonna, sotto la quale si può leggere l’iscrizione ‘Ave Maria, Gratia Plena‘  i due contendenti hanno dato il via al dialogo sui nuovi stili di vita, in gran parte riportato nella playlist di video fatte con il mio piccolo iphone, tenuto in mano per tutta la serata finché memoria non si è esaurita, non perché sia poca, ma perché avevo ancora in canna i filmati fatti, sempre ad Assisi nella mattinata per la presentazione del libro i figli del Tuono, libro che hanno avuto in omaggio entrambi i relatori.

Creato donna famiglia Costanza Miriano Claudio Pace
Creato donna famiglia a Costanza Miriano ho fatto omaggio di un libro di cui ho scritto la presentazione: Boanarges I Figli del tuono …

Costanza Miriano, abituata per mestiere e per militanza sociale a parlare in pubblico, si è trovata a parlare dell’Enciclica del papa, Laudato Si’,  che non è proprio una Enciclica facile da leggere, comprendere, assimilare e poi farne, come propone la stessa enciclica uno stile di vita.

Sinceramente parlando poi, con tutta la simpatia e l’accoglienza che ha fatto Fra Giulio Michelini, credo che una qualche difficoltà nel confronto Costanza l’avrà avuta, in quanto Giulio Michelini è apparso e non solo a me, un conoscitore profondo dell’Enciclica stessa. Avanzo il sospetto che ne sia uno degli autori o che comunque un qualche zampino c’è l’abbia messo,  ma forse è stato proprio questo il valore aggiunto della serata.

Costanza ha un po’ mirianizzato l’enciclica, facendo comprendere le difficoltà di una donna che lavora, che scrive, che scende in piazza, che vuole però essere vicino ai figli e al marito, può avere nel cercare di vivere le raccomandazioni del papa sull’impegno per una ecologia integrale.

Sembrano cose banali, ma il dilemma per una donna, sposata e sottomessa ma libera, è prendere il bus e inquinare meno o dedicare due preziosissime ore di tempo alla famiglia?  E a Roma il tempo vale molto di più che a Terni per esempio, causa il traffico molto più intenso.  Dilemma, altro esempio fatto da Costanza, è sul mangiare naturale o sull’usare qualcosa di meno naturale ma che può essere più facilmente cucinato in modo da non delegare a parenti o a una mensa il tempo del pasto in famiglia. Insomma “Creato donna famiglia” sono gli elementi che sono state sviscerati nel duetto, ma la famiglia nelle parole, innamorate, di Costanza sta al centro, mentre nelle meno piacevoli ma vere parole di fra Giulio se il creato va Ko non ci sarà spazio più per le famiglie … e non ha torto!

Interessante l’invito alla lotta del papa, enfatizzato da Padre Giulio Michelini,  a fare gruppi di pressione, perché sia fatta una vera ecologia integrale, certamente una novità per una enciclica papale, ma dal punto vista pratico, come concretizzarlo? Un invito coerente alla figura del papa che viene dalla fine del mondo da un continente dove i missionari si sono fatti uccidere per difendere il popolo indigeno pesantemente oppresso.

Read More…Read More…

Festa Cantico 2015 A San Damiano la Festa del Cantico

Festa Cantico 2015 A San Damiano la Festa del Cantico

Festa Cantico 2015       ( Clicca QUI per leggere il resoconto dell’intervista di Giulio Michelini a Costanza Miriano e vedere la playlist con i filmati).

Festa Cantico 2015
Festa Cantico 2015. In un angolo del convento due statue ricordano la genesi del Cantico delle Creature, Francesco, che ha appena passato una dura prova che detta a Frate Leone ciò che lo Spirito detta dentro il suo cuore provato

Ricevo un invito con un depliant, vedi pdf in fondo, e volentieri diffondo questa bella iniziativa con questa mia pagina nel blog, nella speranza di potere essere presente a qualcuno di questi eventi a cui saranno presenti degli ospiti molto conosciuti.

Tra questi impossibile non segnalare la presenza della giornalista, scrittrice e blogger Costanza Miriano che sarà a San Damiano, la sera del sabato 19 Settembre alle ore 21 per presentare un nuovo stile di vita. Sarà quello che Chiara e Francesco vissero proprio a San Damiano, quello di seguire alla lettera il Santo Vangelo?

Essendo già ad Assisi all’Oasi Betania, per un evento che organizzo io stesso di mattina, l’anteprima del libro di Francesco Bindella, credo proprio di trattenermi per ascoltarla, un po’ più da vicino spero, dall’ultima volta che fu al family day dello scorso 20 Giugno per una battaglia che ancora continua per la difesa della famiglia e dei bambini da quelle ideologie mascherate da amore, #Lovewins dicono, ma di amore hanno ben poco … 

Read More…Read More…

ASSISI PRONTA AD ACCOGLIERE L’UOMO CHE VIENE DALLA FINE DEL MONDO

ASSISI PRONTA AD ACCOGLIERE L’UOMO CHE VIENE DALLA FINE DEL MONDO

ASSISI PRONTAASSISI PRONTA.

Chiesa stracolma di fedeli quella di San Damiano, dove come ogni mattina alle sette e mezzo viene celebrata l’Eucarestia, alla quale ho potuto partecipare, essendo ancora consentito l’accesso al traffico che dovrebbe essere poi impedito dalle sei di domani mattina se non prima.  

In bella vista, nella cappella, una Icone di Francesco, con ben evidenti i segni delle stimmate sulle mani e la scritta, molto semplice “Pater noster” che in effetti è un’ottima sintesi della vita e della spiritualità di San Francesco.

L’omelia del frate, a commento delle letture del giorno, ha toccato diversi punti importanti, la necessità dell’Annuncio Cristiano, preoccupazione costante del poverello di Assisi,  l’affermazione che Dio non è una idea ma una Persona, una Persona da incontrare e infine che incontrare papa Francesco significa incontrare Cristo.

Poche parole dette a pochi fedeli che pur riempivano la piccola cappella, ma tanto profonde quanto semplici.  In questa prospettiva di incontro con Cristo, la giornata di domani non sarà da vivere come fosse una giornata di grande impatto mediatico, ma come una giornata di grande impatto emotivo. Sì, sarà giusto emozionarsi per l’incontro con il papa che cercando Francesco e il suo messaggio di povertà evangelica porta agli uomini Cristo.

Assisi pronta, pronti sono i giornalisti, gli operatori dei media, i religiosi, il sindaco, le autorità, la protezione civile, …

Read More…Read More…

San Damiano Dio fa le cose a due a due …

San Damiano Dio fa le cose a due a due …

San DamianoSan Damiano è ricordata soprattutto come la prima chiesa che Francesco riscostruì su ordine diretto del Signore che gli parlava nel cuore, questo è il racconto di San Bonaventura:

Una volta uscì nella campagna, a meditare. Mentre passava vicino alla chiesa di San Damiano, che minacciava rovina per la eccessiva vecchiezza, si senti spinto dallo Spirito ed entrò a pregare.

Prostratosi davanti all’immagine del Crocifisso, durante la preghiera fu ricolmato da non poca dolcezza e consolazione.

E mentre, con gli occhi pieni di lacrime, fissava lo sguardo nella croce del Signore, udì con le orecchie del corpo in modo mirabile una voce che proveniva dalla croce e che per tre volte gli disse: «Francesco, va, ripara la mia casa, che, come vedi, va tutta in rovina» …

(FF 1334 Leggenda Minore di san Bonaventura)

Di questo racconto abbiamo, oltre a differenti versioni, l’immagine del crocifisso di San Damiano. Questo, per volere di Chiara, che intuendo o forse profetizzando il fatto che sarebbe stata seguita dalle sue sorelle nella chiesa di San Giorgio (oggi inclusa nella Basilica di Santa Chiara) in cui sarebbe stata seppellita, fu trasferito su e lasciato in custodia alle  sue figlie. Quello che è rimasto a San Damiano è solo una copia …

Read More…Read More…