Armonizzare l'atmosfera

I colori di Autunno nel Goleto

I colori di Autunno
Nella eco delle lodi di monaci e fedeli
Le foglie secche cadono una dopo l’altra in un prato verde
splendente e luminoso
maculandolo e sostanziandolo
Una rosa gialla ed io contempliamo assorti il nostro ultimo destino

Mare Sepulcrum le ultime parole di un ignoto immigrante

Mare Sepulcrum le ultime parole di un ignoto immigrante

Mare Sepulcrum

Sto trovando la morte, nelle fredde acque del mare,

questo mare per me sarà Mare Sepulcrum.

Sono un uomo, sono maledettamente uomo e scappo.

Scappo dalla miseria, dalla guerra, dalla fame,

ma soprattutto dalla disperazione.

Speravo che al di là del mare

sarei potuto finalmente essere uomo,

avrei potuto avere di che mangiare,

ma soprattutto di potere avere di che sperare.

Nei secoli passati i miei fratelli  furono deportati nelle americhe,

strappati dai loro villaggi, dalla loro vita, e stivati in grandi navi,

dove solo i più robusti sono sopravvissuti.

Se ti ammalavi, nessuno ti curava, ti prendevano e ti buttavano in pasto ai pesci,

e quando arrivavi ti aspettava una dura vita nei campi,

ed era inutile cercare di fuggire,

per te solo lavoro, sudore, morte e speranza.

Mare Sepulcrum
Mare Sepulcrum

Read More…Read More…

NDE Pre Morte: finzione, sogno o realtà?

NDE Pre Morte: finzione, sogno o realtà?

Nde Pre morte 2
NDE Pre Morte: Pur essendo molti i racconti di quelli che hanno fatto questa esperienza non è possibile dare una risposta certa al problema NDE Pre Morte

NDE

Pre Morte

Ho un amico su facebook che ha vissuto e raccontato la sua esperienza di NDE pre morte e come tutte le altre testimonianze che ho sentito parla di un mondo che si intravede appena, impressionante ma bello, e di un rivedere in un istante tutta la propria vita.

Un concetto quest’ultimo, del rivedere tutta la vita in un secondo, che si sposa molto bene con quello del giudizio particolare del cattolicesimo, evento che accade al termine della propria esistenza e dopo il quale l’anima stessa, illuminata dalla verità divina,  comprende del suo cammino di purificazione necessario anche dopo la vita, se ne ha bisogno, o del grado di gloria acquisto nel paradiso o nel peggiore dei casi, avendo respinto fino all’ultimo la Misericordia di Dio, scrive da solo il suo destino eterno di eterna infelicità che si definisce appunto inferno, che tale è anche perché dopo aver visto improvvisamente la bellezza di Dio, il proprio destino di deificazione che è appunto diventare come Dio, lo si perde per sempre …

Read More…Read More…

Giacomo Leopardi Riscoperto: un messaggio eterno!

Giacomo Leopardi Riscoperto: un messaggio eterno!

Giacomo Leopardi Riscoperto 1
Giacomo Leopardi Riscoperto: alcuni versi di una delle sue poesie che preferisco: il Sogno.

Giacomo Leopardi Riscoperto

Nonostante le insistenze di mia moglie, non ho ancora visto il giovane favoloso, il film su Giacomo Leopardi che lei ha visto e a ha apprezzato, per una serie di ragioni che forse mi deciderò a vincere.

Leopardi per me è qualcosa di sacro, non è solo un poeta che ha scritto belle poesie, che ha vissuto una vita difficile in cerca di una felicità che traspare nei suoi versi, anche se non traspare dalla sua biografia.

Credo infatti che per lui scrivere fosse una gioia infinita, la realizzazione di se, il comunicare all’infinito ciò che l’infinito misterioso e sconosciuto gli aveva messo nel cuore.

Leopardi è anche un pezzo della mia vita personale, i ricordi di una visita fatta con tutta la famiglia, quando i bambini erano ancora piccoli, a Casa Leopardi a Recanati dove mi è sembrato quasi di essere stato accolto da lui personalmente, in quelle sale, nella biblioteca che custodisce ancora i libri allora proibiti,  negli oggetti custoditi gelosamente, un ambiente che è una fotografia del tempo, che speriamo resista davvero nei secoli …

Read More…Read More…

Claudio Abbado – Requiem Aeternam del popolo della rete e del suono :)

Claudio Abbado – Requiem Aeternam del popolo della rete e del suono 🙂

Claudio Abbado
Claudio Abbado un twitter di cordoglio

Claudio Abbado

Quando muore un grande, quando muore un grande della musica restiamo tutti un po’ più stupiti e più attoniti di notizie di altre morti illustri, perché ciascuno di noi che ama la musica, la immagina come un anticipo di eternità e chi la fa, e la fa con passione, fa vivere a chi l’ascolta dei momenti di eternità che quasi ci fanno immaginare immortale chi ci ha dato quelle sensazioni di eternità, di Dio.  

La morte ai tempi di twitter permette di esprimere i nostri sentimenti, le nostre emozioni, a tanta o poca gente che sia, che legge i nostri pensieri, i nostri sfoghi e magari condivide i suoi rispondendoti …  

Read More…Read More…