Armonizzare l'atmosfera

Scuse e perdono La forza di perdonare il male ricevuto

Scuse e perdono

Ho letto l’articolo di Repubblica sulla lettera scritta dalla madre del reo confesso, presunto assassino, dei due giovani di Lecce, con i quali pare abbia convissuto per un certo periodo.

La domanda che potrebbe venire ad un genitore, che fortunatamente non ha vissuto tragedie simili, e che spera di mai viverne, è chi tra i genitori della vittima e  i genitori del carnefice sta vivendo il dolore più grosso?

Read More…Read More…

Covid2019 orgoglioso di essere italiano

Covid2019

L’Italia purtroppo ha conquistato e detiene il triste primato dei morti di Covid_19, ma è proprio così?

Intanto non c’è univocità nel modo di contare i morti e non sappiamo se in Cina abbiano davvero comunicato tutti i morti fin dall’inizio dell’epidemia che ufficialmente risale a Novembre del 2019.

Hanno messo a tacere i primi medici che davano l’allarme, figuriamoci se hanno dato subito pubblicità del numero dei morti.

In Italia poi conteggiamo tra i morti anche i ‘sospetti covid_19′ e data l’emergenza non si fa nessun verifica del caso, purtroppo è attualità, i morti vengono messi sui carri dell’esercito e cremati.

E non c’è certezza che nemmeno in altre parti d’Europa si siano contati bene ‘i morti’ mentre è certo che i contagiati sono meno di quelli che vengono contati perché non tutti sintomatici o meno, vengono ‘tamponati’.

Read More…Read More…

I colori di Autunno nel Goleto

I colori di Autunno
Nella eco delle lodi di monaci e fedeli
Le foglie secche cadono una dopo l’altra in un prato verde
splendente e luminoso
maculandolo e sostanziandolo
Una rosa gialla ed io contempliamo assorti il nostro ultimo destino

Mare Sepulcrum le ultime parole di un ignoto immigrante

Mare Sepulcrum le ultime parole di un ignoto immigrante

Mare Sepulcrum

Sto trovando la morte, nelle fredde acque del mare,

questo mare per me sarà Mare Sepulcrum.

Sono un uomo, sono maledettamente uomo e scappo.

Scappo dalla miseria, dalla guerra, dalla fame,

ma soprattutto dalla disperazione.

Speravo che al di là del mare

sarei potuto finalmente essere uomo,

avrei potuto avere di che mangiare,

ma soprattutto di potere avere di che sperare.

Nei secoli passati i miei fratelli  furono deportati nelle americhe,

strappati dai loro villaggi, dalla loro vita, e stivati in grandi navi,

dove solo i più robusti sono sopravvissuti.

Se ti ammalavi, nessuno ti curava, ti prendevano e ti buttavano in pasto ai pesci,

e quando arrivavi ti aspettava una dura vita nei campi,

ed era inutile cercare di fuggire,

per te solo lavoro, sudore, morte e speranza.

Mare Sepulcrum
Mare Sepulcrum

Read More…Read More…

NDE Pre Morte: finzione, sogno o realtà?

NDE Pre Morte: finzione, sogno o realtà?

Nde Pre morte 2
NDE Pre Morte: Pur essendo molti i racconti di quelli che hanno fatto questa esperienza non è possibile dare una risposta certa al problema NDE Pre Morte

NDE

Pre Morte

Ho un amico su facebook che ha vissuto e raccontato la sua esperienza di NDE pre morte e come tutte le altre testimonianze che ho sentito parla di un mondo che si intravede appena, impressionante ma bello, e di un rivedere in un istante tutta la propria vita.

Un concetto quest’ultimo, del rivedere tutta la vita in un secondo, che si sposa molto bene con quello del giudizio particolare del cattolicesimo, evento che accade al termine della propria esistenza e dopo il quale l’anima stessa, illuminata dalla verità divina,  comprende del suo cammino di purificazione necessario anche dopo la vita, se ne ha bisogno, o del grado di gloria acquisto nel paradiso o nel peggiore dei casi, avendo respinto fino all’ultimo la Misericordia di Dio, scrive da solo il suo destino eterno di eterna infelicità che si definisce appunto inferno, che tale è anche perché dopo aver visto improvvisamente la bellezza di Dio, il proprio destino di deificazione che è appunto diventare come Dio, lo si perde per sempre …

Read More…Read More…