Armonizzare l'atmosfera

Magistero mariano e magistero petrino due luci per il mondo

Magistero mariano e magistero petrino due luci per il mondo

Magistero mariano

Magistero mariano Maria Regina della Pace
I messaggi della Madonna ai confidenti di Medjugorje non costituiscono un vero e proprio magiostero mariano messo però a servizio del magistero petrino?

La recente decisione di Papa Francesco di istituire un dicastero per la comunicazione fa comprendere  molto bene che la comunicazione delle notizie, delle informazioni, la tutela dell’immagine della Chiesa, sia per papa Francesco molto di più di un dettaglio da curare, ma qualcosa che va molto al di dentro della stessa dottrina cristiana che si basa sul Vangelo, che altro non significa che ‘buona notizia’.

Un significato del termine greco Vangelo come buona notizia che rischia di perdersi nella sua traduzione italiana quando lo si traduce con vangelo e non con notizia, essendo ormai nel nostro linguaggio la parola vangelo legata al libro, ognuno dei primi quattro libri del Nuovo Testamento si chiama infatti vangelo o come sinonimo di verità, per via della nota espressione popolare: ‘vero come il vangelo’.

La ‘notizia’ a cui uomini come Paolo dedicavano tutta la loro vita per viverla e diffonderla, è che un profeta galileo, crocifisso dai romani alla periferia di Gerusalemme non era un pinco pallino qualsiasi, ma il Cristo, l’unto di Dio, il figlio di Dio e che essendo tale, è risorto, sconfiggendo la morte una volta per tutte.

E coloro che ascoltano questa buona notizia, credendovi, conformando la loro vita a questo annuncio, sono destinati a diventare altri Cristo, a sconfiggere con lui la morte, assumendo come lui un altro aspetto, un’altra forma con un corpo glorificato con cui vivere eternamente, assumendo per partecipazione  la natura divina che il Cristo aveva di suo e che assumendo la natura umana che non aveva, ha donato a noi che abbiamo la natura umana ma non ancora quella divina.

E il papa di cui i media riportano anche le omelie che ogni mattina pronuncia a braccio nella celebrazione della sua Messa quotidiana a Santa Marta, tutte le sue comunicazioni le orienta alla comunicazione per eccellenza del vangelo-notizia: Cristo è risorto è veramente risorto.

Read More…Read More…

Chiara Corbella Petrillo testimonianze, angeli e Misericordia

Chiara Corbella Petrillo testimonianze, angeli e Misericordia

Chiara Corbella Petrillo

Oggi, festa della Divina Misericordia, cosa di più bello di ascoltare le testimonianze della Misericordia di Dio attraverso le parole dei fratelli che l’hanno sperimentata nella loro vita?

Chiara Corbella Petrillo 0
Chiara Corbella Petrillo. La sala teatro delle stuoie, detta così per ricordare il famoso capitolo delle stuoie era piena di gente, specie giovani che hanno ascoltato con molto interesse le testimonianze e seguito i filmati proiettati.

Come il caso di Enrico e Fra Vito, rispettivamente marito e padre spirituale di Chiara Corbella Petrillo, una ragazza che ha straordinariamente amato la vita, privilegiando sempre quella degli altri rispetto alla propria, la volontà di Dio rispetto a quella degli uomini.

E questo a Santa Maria degli Angeli, ad Assisi nella Domus Pacis, trascorrendo una giornata ad ascoltare non un divo del cinema o uno scrittore famoso, ma un umile frate ed un padre di famiglia che pressato dalle domande, anche un tantinello invadenti, ha mostrato di essere uno di quei esseri umani in cui crede Marco Mengoni …

E che bello sentire le parole chiare di fra Vito sull’illeicità dell’aborto terapeutico, sull’indissolubilità del matrimonio e su qualsivoglia argomento morale trattato solo quando è stata fatta qualche domanda dal pubblico, perché le testimonianze non erano sulla morale ma sull’esperienza di  Cristo vissuto. [youtube]https://youtu.be/MnPW5dowWZw[/youtube]

Read More…Read More…

Isis Libico dal vituperato baciamano di Silvio a oggi …

Isis Libico dal vituperato baciamano di Silvio a oggi …

Isis Libico

Correva l’anno 2010, siamo nel mese di Marzo, il presidente del consiglio Italiano, Silvio Berlusconi, con naturalezza e disinvoltura saluta l’amico e alleato Gheddafi con un baciamano che scatenò il dileggio dei suoi avversari politici, ma anche qualche malumore tra gli alleati.

Malumore ben espresso dal suo fido ministro, Ignazio LaRussa che disapprovando il gesto lo difese machiavellicamente:
il fine giustifica i mezzi.

[youtube]http://youtu.be/CkjuzVPtADQ[/youtube]

Read More…Read More…

Medjugorje esegesi del messaggio per leggere i segni dei tempi

Medjugorje esegesi del messaggio per leggere i segni dei tempi

Medjugorje esegesi Eterno Padre
Medjugorje esegesi per leggere i segni dei tempi La figura dell’Eterno Padre raffigurata nella Chiesa di Santa Cristina a Caso frazione vicina ai comuni di  Scheggino e Sant’Anatolia di Narco  (PG)

 Medjugorje 2 Ott 2014

Cari figli, con materno amore vi prego: amatevi gli uni gli altri!

Che nei vostri cuori sia come mio Figlio ha voluto fin dall’inizio: al primo posto l’amore verso il Padre Celeste e verso il vostro prossimo, al di sopra di tutto ciò che è di questa terra. Cari figli miei, non riconoscete i segni dei tempi? Non riconoscete che tutto quello che è intorno a voi, tutto quello che sta succedendo, accade perché non c’è amore? Comprendete che la salvezza è nei veri valori, accogliete la potenza del Padre Celeste, amatelo e rispettatelo. Camminate sulle orme di mio Figlio. Voi, figli miei, apostoli miei cari, voi vi radunate sempre di nuovo attorno a me perché siete assetati, siete assetati di pace, di amore e di felicità. Dissetatevi dalle mie mani! Le mie mani vi offrono mio Figlio, che è sorgente d’acqua pura. Egli rianimerà la vostra fede e purificherà i vostri cuori, perché mio Figlio ama con cuore puro ed i cuori puri amano mio Figlio. Solo i cuori puri sono umili e hanno una fede salda. Io vi chiedo cuori del genere, figli miei! Mio Figlio mi ha detto che io sono la Madre del mondo intero: prego voi, che mi accogliete come tale, che con la vostra vita, preghiera e sacrificio mi aiutiate affinché tutti i miei figli mi accolgano come Madre, perché io possa condurli alla sorgente d’acqua pura. Vi ringrazio! Cari figli miei, mentre i vostri pastori, con le loro mani benedette, vi offrono il corpo di mio Figlio, ringraziate sempre nel cuore mio Figlio per il suo sacrificio e per i pastori che vi dà sempre di nuovo. “2 ott. 2014

I messaggi di Medjugorje non sono delle semplici belle frasi, tanto belle quanto generiche, che qualsiasi persona con un minimo di preparazione spirituale e un po’ di fantasia poetica potrebbe scrivere.

Essi hanno una profondità spirituale, una densità teologica impressionante ed è difficile credere che essi non abbiano quell’ispirazione soprannaturale, profetica che costituisce un vero e proprio magistero mariano, un magistero profetico mai contrapposto ma a sostegno a quello Petrino, perché Dio è ordine e dove non c’è ordine non c’è Dio … 

Read More…Read More…

Madonna del Ponte Narni Pellegrinaggio – 7 Settembre 2014

Madonna del Ponte di Narni Scalo Pellegrinaggio – 7 Settembre  2014

madonna del ponte locandina Madonna del Ponte     Clicca QUI per registrare la tua adesione all’evento su Facebook e invitare i tuoi amici

Ricevo e volentieri diffondo l’invito dei miei amici di Comunione e Liberazione di Terni che hanno voluto organizzare un pellegrinaggio alla Madonna del Ponte in data 14 Settembre con il pensiero rivolto ai nostri fratelli cristiani perseguitati in varie parti del mondo, specie in Siria ed Iraq, ma non dimentichiamo quello che è successo e succede in Africa, persecuzione che è una preoccupazione costante per la Chiesa e per il Papa.

Il pellegrinaggio è un atto di fede che ha radici molto profonde, nella storia stessa di Gesù e della sua sacra famiglia che si recavano almeno una volta l’anno, per la Pasqua, nel tempio a Gerusalemme, cantando insieme agli altri pellegrini i cosiddetti salmi ascensionali di cui il più noto è il salmo 121.

La dimensione del pellegrinaggio è stata acquisita tout court dal Cristianesimo, con tre luoghi in particolare, Roma, Santiago di Compostella e Gerusalemme, alle quali si sono aggiunti in epoche diversi santuari Mariani come Lourdes, Loreto, Fatima e Medjugorje o legati ad un santo, come Assisi, Padova, Pietralcina e in epoca medioevale Tours, dove è sepolto San Martino, la cui festa fino al concilio Vaticano Secondo si celebrava la domenica successiva all’11 Novembre …

Read More…Read More…