Armonizzare l'atmosfera

San Damiano Dio fa le cose a due a due …

San Damiano Dio fa le cose a due a due …

San DamianoSan Damiano è ricordata soprattutto come la prima chiesa che Francesco riscostruì su ordine diretto del Signore che gli parlava nel cuore, questo è il racconto di San Bonaventura:

Una volta uscì nella campagna, a meditare. Mentre passava vicino alla chiesa di San Damiano, che minacciava rovina per la eccessiva vecchiezza, si senti spinto dallo Spirito ed entrò a pregare.

Prostratosi davanti all’immagine del Crocifisso, durante la preghiera fu ricolmato da non poca dolcezza e consolazione.

E mentre, con gli occhi pieni di lacrime, fissava lo sguardo nella croce del Signore, udì con le orecchie del corpo in modo mirabile una voce che proveniva dalla croce e che per tre volte gli disse: «Francesco, va, ripara la mia casa, che, come vedi, va tutta in rovina» …

(FF 1334 Leggenda Minore di san Bonaventura)

Di questo racconto abbiamo, oltre a differenti versioni, l’immagine del crocifisso di San Damiano. Questo, per volere di Chiara, che intuendo o forse profetizzando il fatto che sarebbe stata seguita dalle sue sorelle nella chiesa di San Giorgio (oggi inclusa nella Basilica di Santa Chiara) in cui sarebbe stata seppellita, fu trasferito su e lasciato in custodia alle  sue figlie. Quello che è rimasto a San Damiano è solo una copia …

Read More…Read More…

Barnaba Manassei le radici della lotta contro tutte le usure

Barnaba Manassei le radici della lotta contro tutte le usure

 Barnaba ManasseiBarnaba Manassei è un frate francescano che visse nel quindicesimo secolo in Italia Centrale. Nacque a Terni, presumibilmente nel 1398, da una famiglia che doveva essere assai influente nella zona, ed entrato nell’ordine francescano ebbe l’onore di ricevere la carica di guardiano o custode della Porziuncola proprio da San Bernardino da Siena, il santo predicatore del nome di Gesù, del quale abbiamo molte più notizie a causa la sua fama di santità, cominciata molto prima della sua morte. Ancora oggi si conservano un vasto numero di iconi, di cappelle, conventi e chiese a lui dedicate, non c’è chiesa francescana che non abbia almeno una immagine del santo senese con in mano la sigla del nome santo di Gesù: Jesus Homo Salvator.   

Read More…Read More…

Adonai fa di me uno strumento della tua pace

Adonai fammi strumento della tua pace

AdonaiAdonai,

fa’ di me uno strumento della tua pace.

Dov’è odio, fa’ che io porti l’amore; dov’è offesa, che io porti il perdono; dov’è discordia, che io porti l’armonia; dov’è errore, che io porti la verità; dov’è dubbio, che io porti la fede; dov’è disperazione, che io porti la speranza; dove sono le tenebre, che io porti la luce; dov’è tristezza, che io porti la gioia.

Adonai,     

Read More…Read More…

Francesco da Francesco per rinnovare la chiesa

Francesco va da Francesco per rinnovare la chiesa

Francesco si spoglia davanti al suo vescovoFrancesco da Francesco.  La sala della spoliazione è stata la cornice più idonea per ospitare la conferenza stampa, ‘tecnica’, di presentazione di un evento che si pre-annuncia più storico del solito. Già, la parola storico oramai è abusata, il matrimonio o la partita del secolo, la visita storica, … Tutti termini che  ormai dicono nulla o quasi, eppure l’attesa giornata del prossimo quattro di Ottobre ad Assisi, merita questo aggettivo storico,  perché il papa Francesco non viene ad Assisi per fare una gita, un pellegrinaggio devozionale, ma per indicare la via  del rinnovamento e fare percorrere alla Chiesa strade nuove, che l’allontanino dalle incrostazioni del passato. La Chiesa di Papa Francesco seguendo le orme del poverello di Assisi deve ritrovare una nuova pentecoste, un nuovo sedersi dello Spirito tra i membri della sua Chiesa che realizzino il grido profetico di Papa Francesco: ‘come vorrei una chiesa povera per i poveri’.

E così il vescovo Sorrentino ha voluto raccontare che accogliendo una sua umile richiesta,  nel programma il papa ha inserito anche una visita nella sala della spoliazione. Luogo questo in cui non solo Francesco si spogliò, forse rischiando di finire bruciato vivo come eretico, ma luogo anche dove il suo vescovo lo accolse … [youtube]http://youtu.be/0fqBanTOAOg[/youtube]

Read More…Read More…