Reliquie pastorelli di Fatima in visita all’Ospedale di Terni

Reliquie pastorelli di Fatima in visita all’Ospedale di Terni

Reliquie pastorelli

Ieri mattina, sabato 13 Gennaio, l’Unitalsi di Terni ha portato presso l’ospedale di Terni le reliquie dei pastorelli di Fatima, Giacinta e Francesco, canonizzati da Papa Francesco nella data dell’anniversario dei cento anni della prima apparizione 13 Maggio 2017.

Anniversario che abbiamo celebrato anche ad Assisi con il nascente GruppoAssisi nel Vento

Hanno accolto le reliquie la piccola comunità della cappellania dell’Ospedale di Terni composta dai frati Angelo Gatto (cappellano) e Bernardo (chiamato da tutti Benhur), le consacrate dell’Idente che lavorano in ospedale, a altri fedeli che collaborano alle attività di animazione liturgica e di volontariato presso la cappella dell’Ospedale.

Le reliquie sono state portate dai volontari della sottosezione di Terni dell’Unitalsi.

La sottosezione di Terni vanta come suo fondatore, il venerabile servo di Dio Giunio Tinarelli,

un operaio che lavorava nelle medesime acciaierie dove lavoro,

ma che una brutta malattia degenerativa lo ha costretto a stare immobile in un letto.

Apparentemente Giunio Tinarelli perse con la salute, ogni cosa, il lavoro, la fidanzata, la possibilità di avere figli …

ma ritrovò la fede, e con la fede un’energia apostolica senza pari.

Il pellegrinaggio  è stato organizzato per la celebrazione dell’anniversario della sua nascita in cielo (14 Gennaio 1956)

e la scelta della tappa presso l’ospedale di Terni non è stato un caso.

Giunio ha mostrato come la sofferenza se accettata e offerta Dio è feconda,

è una testimonianza della Misericordia di Dio,

è una vocazione nella vocazione che tutti i cristiani hanno quella di essere santi.

L’augurio di tutti è che presto la chiesa possa dichiarare Giunio Tinarelli, operaio delle acciaierie di Terni, beato!

Terni 14 Gennaio 2018 Claudio Pace

Di seguito alcune foto scattate al volo sull’atrio dell’ospedale e dentro la cappella, per la plyalist dei filmati clicca QUI

Leave a Reply