Portale Giubilare nella facciata della Cattedrale di Terni

Portale Giubilare nella facciata della Cattedrale di Terni

Portale Giubilare

Dopo averlo fotografato ho postato sui social la foto di questo portale che colpisce per una figura assai strana che è scolpita lungo l’arco.

Puntuale è arrivata la spiegazione di questo misterioso disegno da un esperto della storia di Terni Giuseppe Cassio che ha scritto su Facebook:

L’antico ingresso all’oratorio del Santissimo Sacramento (sec. XV). Il portale reca una decorazione formata da un lungo tralcio vitineo che scaturisce dalla mano di una figura umana e finisce nell’orcio (chiaro riferimento al lavoro del viticoltore) passando per l’Agnello mistico, la chiave di volta – e di lettura – dell’ingresso salvifico allo spazio eucaristico, che nel Seicento fu sostituito dalla sacrestia dei Canonici causando la chiusura del portale. Un messaggio di grande attualità in orbita giubilare …

portale giubilare

Il portale adesso chiuso della Cattedrale di Terni, quasi un portale giubilare

Già infatti questa porta, quasi un portale giubilare,  cosi bella è stata chiusa per farci la Sacrestia.

L’oratorio del Santissimo Sacramento rimane soltanto un ricordo, di esso solo questa immagine, che si può osservare meglio cliccando sulla foto e ingrandendola un po’, di questo vitigno che parte da un uomo e finisce in un orcio forse un’anfora o un calice, passando per l’Agnell0 che è al vertice dell’arco ed è quasi puntato da un vertice cuspidale di un arco inferiore al suo.

Si può immaginare che dove adesso c’è la finestra doveva esserci qualche dipinto, un icone che se conosciuta avrebbe chiarito meglio il senso della decorazione, del vitigno che copre tutto l’arco partendo dalla mano sinistra alzata di un uomo ovvero finisce nella mano sinistra alzata di un uomo.

Ma l’immagine non c’è e non credo nemmeno si sappia se la porta dell’oratorio era una semplice porta in legno o in ferro e se fosse stata decorata e con che genere di decorazioni.

Pertanto è lì nell’orcio il luogo dove deve trovarsi la fecondità, l’origine, la genesi della vite, mentre la funzione umana è quella di sostegno forse anche di esposizione  del vitigno sotto il cui arco il fedele che vuole adorare il Verbo fattosi carne e cibo fino alla consumazione del secolo, deve passare.

Percorrendo questa strada allegorica, il fedele deve in effetti sentirsi come un tralcio di questa vite, di questo lungo vitigno  e si può sentire tale dal momento del suo battesimo. In questo senso l’orcio potrebbe rappresentare la fonte battesimale, il vitigno/vite lo stesso Cristo/Agnello Immolato e il fedele è proprio l’uomo che ostenta il suo appartenere alla vite, il suo essere tralcio della vite e che soprattutto è aggrappato al tralcio della vite dalla cui linfa vitale dipende.

In pratica una trasposizione del brano evangelico giovanneo cap.15:

[1] “Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. [2] Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. [3] Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato. [4] Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me. [5] Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. [6] Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano. [7] Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato.

Riassumendo il Cristo è rappresentato nell’Agnello, nel Vitigno/Vite e nell’Orcio/fonte Battesimale mentre la figura umana ‘appesa’ con la mano sinistra è l’uomo il singolo fedele che trae sostentamento dalla Linfa Vitale che è il sangue di Cristo.

La mano destra dell’uomo è invece libera con essa può operare e dare quei frutti che solo rimanendo attaccati alla vite si possono ottenere.

È questo il significato allegorico del portale giubilare?

Non ne sono sicuro ma almeno ci ho provato 🙂 provate a dirmi la vostra …

Claudio Pace Terni 28 Dicembre su Portale Giubilare.

Leave a Reply