Armonizzare l'atmosfera

CoronaVirusItalia prevenire è sempre meglio che curare

CoronaVirusItalia

Anche in tempi di emergenza, prevenire è sempre meglio che curare.

L’Italia si è trovata prima delle altre regioni, una epidemia, ormai pandemia,

quella ormai contrassegnata come coronavirusitalia

che ha dei precedenti nella storia dell’umanità nelle pandemie di peste e di vaiolo che si leggono nei libri di storia.

Read More…Read More…

Covid2019 orgoglioso di essere italiano

Covid2019

L’Italia purtroppo ha conquistato e detiene il triste primato dei morti di Covid_19, ma è proprio così?

Intanto non c’è univocità nel modo di contare i morti e non sappiamo se in Cina abbiano davvero comunicato tutti i morti fin dall’inizio dell’epidemia che ufficialmente risale a Novembre del 2019.

Hanno messo a tacere i primi medici che davano l’allarme, figuriamoci se hanno dato subito pubblicità del numero dei morti.

In Italia poi conteggiamo tra i morti anche i ‘sospetti covid_19′ e data l’emergenza non si fa nessun verifica del caso, purtroppo è attualità, i morti vengono messi sui carri dell’esercito e cremati.

E non c’è certezza che nemmeno in altre parti d’Europa si siano contati bene ‘i morti’ mentre è certo che i contagiati sono meno di quelli che vengono contati perché non tutti sintomatici o meno, vengono ‘tamponati’.

Read More…Read More…

Corona Virus i valori positivi e l’ Intercessione per la fine di una Pandemia

Corona Virus

Il riposo domenicale

Non possiamo negarlo, la pandemia in corso, dovuta alla diffusione del corona virus, anche se per breve tempo speriamo,

sta cambiando non solo le nostre abitudini di vita, ma anche il nostro modo di pensare, di essere, di vivere, perfino di pregare.

I sacerdoti che celebrano senza i fedeli laici e che diffondono le loro celebrazioni in streaming consentendo solo la ‘comunione spirituale’

quando mai si poteva immaginare, eppure in tempo di corona virus è realtà, questa Pasqua, salvo miracoli, sarà una Pasqua Virtuale!

Read More…Read More…

Giuseppe dormiente di fronte al mistero del Natale

Giuseppe dormiente e/o Giuseppe che culla il bambino?

Ha girato molto nel mondo dell’informazione e della rete l’immagine della scena centrale del presepe

con San Giuseppe che culla il bambino con Maria che, esausta di una dura giornata di lavoro, dorme in un angolo.

Il presepe che piace a papa Francesco, titola il “Corriere della sera”, immagine che non tutti hanno accolto positivamente

come Libero che si chiede: “Ma bisognava davvero scomodare anche il presepe per affermare la parità dei sessi? “.

Read More…Read More…