Metamorfosi dalla letteratura alla scienza passando per la fede

Metamorfosi dalla letteratura alla scienza passando per la fede

Metamorfosi

Tra i luoghi incantevoli che si trovano a pochi chilometri da Terni, la città dove vivo e lavoro, c’è la Valle Reatina, adesso ben collegata grazie alle due gallerie della Terni Rieti (Tescino e Marmore), e lo sarebbe ancor di più se riprendessero i lavori per completare il collegamento tra la galleria Marmore e la strada che finisce all’improvviso a pochi chilometri da Piediluco.

Così passare un pomeriggio nella Valle Santa Reatina non è un gran problema e domenica scorsa sono andato, non da solo, a rivedere il cosiddetto faggio di San Francesco a Rivodutri e a scattare un po’ di foto nella zona, con una luce diversa da quella della volta precedente. Sebbene tutto è diventato digitale, e con il software si possono fare cose impensabile, la luce continua ad avere nelle foto un ruolo primario …

E così sono venute fuori queste foto, di natura viva, più che di natura morta, foto che da sole dicono molto più di quello che si può dire di un posto che ha un fascino davvero strano e in cui davvero non ti viene alcuna voglia di ritornare in città  mentre ti godi attimo per attimo, l’aria frizzante del bosco, gli odori della terra, le foglie scivolose, i fiori che scappano fuori anche dalla roccia e l’incanto delle nuvole e del sole dietro le foglie di un albero o dietro una croce che dei devoti fedeli hanno voluto piantare li in mezzo alla collina, nuda come i luoghi all’intorno, vuota come lo fu dopo che Gesù fu deposto nella tomba che divenne vuota anch’essa quando resuscitò dai morti, secondo le Scritture … 

Metamorfosi IMG_20160410_170255

Il faggio di San Francesco a Rivodutri nella Valle Santa Reatina

Tra le foto del faggio quella che mi fa più impressione è questa che mi ha fatto venire in mente degli amici della rete che propongono trend letterali, assai arditi, e che hanno più successo di quello che la gente possa immaginare.

Infatti  accanto al popolo degli one direction, dei tifosi di calcio, del mondo televisivo e del mondo politico, c’è anche un mondo di chi propone twitt basati sulle figure retoriche #LefiRet come fa l’account @avverbiamente con molto successo,  chi propone letture sempre diverse come @emergenzaScrittura e chi riscopre e propone i classici della letteratura classica come fa l’account #ventaglidiparole che dopo avere percorso tutta l’Odissea #ConUlisse adesso si avventura nelle metamorfosi #ConOvidio.

Ora questa foto non vi sembra adatta per dei trend in cui si discute delle Metamorfosi di Ovidio? Anche se poteva essere adatta anche ad una lettura del tredicesimo canto dell’Inferno Dantesco  …

Pur tuttavia la metamorfosi o trasformazione è un concetto che sta alla base del messaggio Cristiano ( vedi questa pagina sulla Trasfigurazione) ma anche del mondo LENR come testimonia l’interesse che questo mondo riscuote dai fisici Giapponesi, che sperano di trovare nelle trasmutazioni, cambiamenti di forma, metamorfosi della materia appunto, non solo la possibilità di abbandonare fonti di energia pericolose come il nucleare, ma anche di mitigarne gli effetti dannosi … Già Metamorfosi della materia, che secondo le teorie di Alberto Carpinteri si sarebbe evoluta da basaltica a quella che vediamo oggi a causa delle attività telluriche.

Claudio Pace Blogger su Metamorfosi Terni 12 Aprile 2016
Anniversario della apparizione della Vergine della Rivelazione a Bruno Cornacchiola

Immacolata Corredentrice

 

 

 

Leave a Reply