Denuncia Casco ovvero microcriminalità da denunciare sempre

Denuncia Casco ovvero microcriminalità da denunciare sempre

DenuDenuncia casconcia Casco.

Stasera è toccato a me, subire quel piccolo furto, il casco per l’uso del motore, che ti lascia un po’ interdetto, ovviamente la speranza  di trovare la refurtiva è davvero prossima allo zero. La cosa che mi ha fatto un po’ impressione è che il furto, all’origine di questa denuncia casco,  è avvenuto in via Primo Maggio a Terni verso le sette di sera, in quel parcheggio dietro la fermata dell’autobus che in quell’ora è davvero pieno di gente. Il motore tra l’altro era parcheggiato di fronte al civico 50A dove è piazzata una videocamera che un gestore di macchinette automatiche, che distribuisce caffè e bevande, ha posto per ragioni di sicurezza, dichiarando però, nell’apposito cartello in bella esposizione, che i dati vengono periodicamente cancellati e sono accessibili solo alle forze dell’ordine che li visionano nel caso vengano commessi reati.
Non tanto per la presenza di una registrazione effettuata che potrebbe identificare il ladruncolo, che spero sia visionata, quanto perché ritengo un dovere civico denunciare anche gli episodi di microcriminalità, che purtroppo molto spesso non vengono segnalati, ho provato, ad utilizzare il servizio on line di denuncia per cercare di evitare, oltre il danno subito, quella piccola perdita di tempo di andare alla questura o alla caserma dei carabinieri. Ho cominciato con il servizio dei carabinieri, che non richiede una pre registrazione, ma dopo aver fatto i primi passi correttamente un errore di programma, dovuto a non so cosa, ho rinunciato e ho provato con quello della polizia. Questa è andata bene, denuncia casco effettuata! Questa denuncia casco come di qualsiasi altro oggetto richiede una pre-registrazione  e poi si può effettuare la denuncia. Nessun problema, salvo il fatto che devi comunque devi andare in questura a completare la denuncia stessa, una copia della quale, su tua richiesta, ti viene consegnata. Per fortuna l’orario dell’ufficio, 8-20, renderà agevole l’operazione, fare un salto in via Roberto Antiochia ad ora di pranzo  per esempio o nel tardo pomeriggio non sarà un problema.  Ma cosa ci faranno con un casco usato, non integrale, omologato certamente, ma di basso valore commerciale? Ma soprattutto vengono raccolti questi dati sulla criminalità? Comunicati alle varie autorità civili? Vengono mai discussi?

Claudio Pace Terni 21 10 2013 Blogger Consigliere Prima Circoscrizione Terni Est Gruppo Consiliare Pdl 

Leave a Reply