Armonizzare l'atmosfera

Legenda Umbra una nuova luce per capire Francesco

Legenda Umbra una nuova luce per capire Francesco

LEGENDA UMBRA 2Legenda Umbra

Qualche anno fa, durante una lezione di inglese, la nostra teacher,  pur di inventarsi qualcosa per farci parlare in inglese ci propose un gioco domandandoci, in quale periodo storico avremmo voluto vivere e perché.

Una domanda apparentemente banale, ma che banale non è affatto, e che rende difficile davvero una scelta, specie se si ha un po’ di passione per la storia, come il sottoscritto ha avuto fin da ragazzo.

Tra le tante scelte possibili, la prima che mi venne in mente fu quella del periodo storico in cui visse San Francesco, un periodo assai travagliato della storia occidentale, un periodo di conflitti tra il potere della chiesa e l’impero, tra lavoro e capitale, e che vide un personaggio originale come San Francesco dare con la sua vita e la sua spiritualità una testimonianza semplice per un verso ma forte:

il Vangelo può essere vissuto alla lettera e si può benissimo vivere la povertà facendo completamente a meno del denaro …

Read More…Read More…

Cascate Felliniane fa impressione ma bello Le Cascate delle Marmore raggiunte con il Tram da Roma

Cascate Felliniane fa impressione ma bello Le Cascate delle Marmore raggiunte con il Tram da Roma

Cascate Felliniane

[youtube]http://youtu.be/q6zDr-h43Ps?list=UUXuJMwimHKo8qB5I1Gg2Ixg[/youtube]

Cascate Felliniane
Cascate Felliniane, ogni anno circa mezzo milione di visitatori si impressionano per questa bellezza

La breve sequenza di sopra è tratta da un film del grande maestro del cinema italiano, Federico Fellini.

L’intervistauno dei film della maturità in cui Fellini non racconta solo se stesso e il suo cinema, ma la vita, la filosofia, ciò in cui crede e in cui non crede, partendo dal luogo più importante della sua vita: Cinecittà.

Il racconto del film è un capolavoro del modo di fare cinema, un sapere attirare l’attenzione e accendere la fantasia del potenziale e passivo spettatore che deve riuscire ad emozionare e a non annoiare.

È interessante la creazione del paradosso continuo, un film che racconta un film e che riprende ad essere un film che si conclude nel più tradizionale dei modi con gli indiani che assaltano la carovana.

Una conclusione che non nasconde una polemica nei confronti della televisione, che allora si vedeva come concorrente del cinema, infatti gli indiani volutamente casarecci, sono armati di antenne televisive,  …

Read More…Read More…

Verso San Valentino patrono dell’amore e di … Terni

Verso San Valentino patrono dell’amore e di … Terni

Verso San Valentino

Caro San Valentino patrono di Terni, nemmeno tu ci hai più pace … 🙂

San Valentino TernanoHo letto sul giornale che è sotto osservazione il modo come ti festeggia il popolo ternano che in effetti non passa in Cattedrale nel giorno solenne dove festeggiamo te, nostro santo patrono. La gente infatti va in periferia, nella tua basilica stracolma di gente, dove una dietro l’altra si celebrano le Sante Messe che si concludono con una lunga fila per dirti una preghiera, spesso in ginocchio davanti all’urna che contiene le tue spoglie mortali.

Ma  cosa farà il nuovo Vescovo tuo successore nella cattedra di Terni?

Che novità apporterà?

Forse porterà in quei giorni le tue spoglie in Cattedrale, con una processione o sposterà semplicemente la Messa Solenne, quella con tutte le autorità, al Duomo sotto casa, per solennizzare che tu sei il Vescovo patrono di Terni, santo come Antimo, primo vescovo di Terni, ma la cui fama, caro  San Valentino  hai oscurato con la tua.

Gli studiosi ancora oggi si chiedono se sei esistito veramente. Se sei un santo Romano, il cui culto fu importato a Terni da Roma per la via Flaminia, all’inizio della quale si trovano ancora le catacombe di San Valentino. Altri ancora pensano che sei un sacerdote ternano martirizzato a Roma e riportato a Terni dove hai acquisito sul campo la nomina di Episcopus …

Read More…Read More…

Exodus Dei e re, il colossal non tramonta mai

Exodus Dei e re, il colossal non tramonta mai

Exodus Mosè Botticelli
Exodus Nel ciclo di Mosè della Cappella Sistina una raffigurazione tradizionale della vità di Mosè dall’omicidio dell’Egiziano fino al Roveto raccontati anche nel film. Nelle due scene a destra del dipinto un omicidio ed una fuga  il Botticelli racconta, molto probabilmente,  la congiura dei pazzi, in cui un Medici fu ucciso e l’altro scampò per un pelo all’attentato …

Exodus

La fedeltà ai testi biblici, al dato storico, non sono chiaramente il primo obbiettivo di una produzione cinematografica come quella di Exodus che quando investe dei soldi nella realizzazione di un film, per prima cosa, deve raggiungere il risultato economico.

Tanta gente di tante culture diverse per una ragione o per un’altra deve pagare il biglietto per trascorrere due o tre ore al cinema ed uscire ‘soddisfatto’ perché al di là della pubblicità e delle polemiche, spesso create ad arte, il passa parola è uno degli elementi di successo di un film e pare che per “Exodus Dei e re” questo passa parola abbia funzionato.

Oggi c’è maggiore consapevolezza sui valori e i messaggi che stanno dietro un film, ma vedere un Mosè che addestra un esercito e che compie azioni  di guerriglia urbana, attaccando le navi sul Nilo e incendiando i depositi di grano  mi ha francamente sorpreso, non mi aspettavo una scena del genere, a prescindere dalla consapevolezza che avevo circa la totale mancanza di fedeltà a qualsiasi dato storico e/o biblico …

Nella Bibbia Mosè si presenta al faraone, il cui nome non viene mai fatto, con un bastone non con una spada e il creare un campo di addestramento in terra di Egitto per un popolo schiavo è una ipotesi semplicemente fantastorica, mentre certo è che qualche forma di addestramento per gli ebrei sia avvenuto dopo il passaggio del Mar Rosso, perché nel suo cammino verso la terra dei cananei gli ex schiavi di battaglie ne hanno sostenute e vinto parecchie.

Read More…Read More…

Abramo e la Fede Abramitica il ruolo dei carismi e dei profeti

Abramo e la Fede Abramitica il ruolo dei carismi e dei profeti

abramo e i  tre angeli
Abramo e i tre angeli nel magnifico mosaico del duomo di Monreale.

Abramo 

Quando si parla di fede, di fede nel “senso delle cose”, di fede in Dio, non si può fare a meno di pensare all’uomo di fede per eccellenza che fu Abramo figlio di Terach, che lasciò la sua terra, Ur dei Caldei, per seguire una voce interiore che gli si manifestò nel cuore e che lo guidò nel suo lungo peregrinare per le regioni di quello che oggi noi chiamiamo medio oriente.

 Ad Abramo si richiamano le tre principali religioni monoteistiche, Ebraismo, Cristianesimo e Islam, che riconosco in lui, nel suo lungo cammino, nel suo carisma, l’origine della propria fede …

Read More…Read More…